Vai al contenuto
Notizie
  • Se questo sito ti piace o ti è stato utile, sostienilo con una donazione. grazie
Accedi per seguirlo  
Marines89

VOR (Vertemati Officine Racing)

Recommended Posts

Marines89

Visto il curioso interesse in altro post scrivo giusto due righe su una moto interessante che ho avuto, spendendo poco, per dilettarmi nella guida in pista, non tanto per limare secondi al cronometro ma tanto per divertirmi e prendere maggior confidenza con i mezzi a due ruote.

Prima di tutto la foto:
ZVOR%20SM400%2001.jpg

 

La moto in oggetto è una VOR 503, modello del 1999 (in foto c'è la 492 ma cambia nulla, solo la cilindrata del motore), uno dei primi prodotti dalla Vertemati Officine Racing (VOR appunto). Condividevano con le sorelle da cross praticamente tutto tranne che per le sospensioni (in versione motard con minore escursione) e le ruote (più specifiche per la strada).
Un gran bel mezzo, forse un po pesantino secondo quanto dicevano gli specialisti (ammesso che 110kg più 8lt di benzina siano tanti per una moto con 50cv), ma comunque un bel mezzo. 
Soluzioni molto ricercate per le competizioni come l'avviamento esclusivamente a pedivella (e non ve lo raccomando visto che si tratta di un 500cc monocilindrico molto compresso) con la particolarità di ruotare in avanti (la pedivella) e non indietro come si è abituati a vedere. Soluzione curiosa, ma il vostro stinco NON vi ringrazierà se vi fate scappare il piede. Inoltre il motore non è provvisto di pompa olio, quindi l'olio viene portato dove serve solo grazie al "speriamo che ci vada" ahahahah. Gli alberi a camme vengono lubrificati grazie all'olio che la cascata di ingranaggi della distribuzione riescono a portare, nulla di più. Infatti mi capitò una volta in pista che il livello scendesse di 100-150ml e mi si bruciarono gli alberi a camme. Quindi era sempre necessario dopo ogni sessione controllare il livello: non troppo alto sennò il motore te lo sputa fuori (capitato anche questo) nè troppo bassa altrimenti si brucia qualcosa. Inoltre non ha le ventole del radiatore, perciò se vi fermate meglio che spegnate il motore (quindi non adatta all'uso su strada).
Tolte queste particolari attenzioni è stata una moto molto bella da guidare, leggera, reattiva, sella dura, potente, scorbutica, ridotta all'osso proprio da vecchia scuola. Forse un pochino dondolate a causa delle sospensioni dalla taratura stradale (nulla di irrisolvibile spendendoci soldi), ma comunque sufficienti a fare qualche uscita in pista senza avere il mal di mare.

Ne ho un bel ricordo, da giovane 20enne quale ero BEN 6 anni fa mi è stata utile per prendere maggior confidenza con la guida su due ruote (cosa che consiglio come dice il buon Raffa). Qui qualche ricordo:

DSCI0001.thumb.JPG.13e965b75d426df39af15THES6620.thumb.JPG.6a5db6949da3fb11c0b73THES6667.thumb.JPG.f199da7ba598250ed2865

  • Voto + 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
RioneroTnT

e bravo il ns Ing. Marines :ave:

:ya:

 

:birra:

  • Voto + 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
ghostrider

Complimenti Lorenzo era proprio bella la tua Vor... Mi piace più dell'originale

  • Voto + 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Marines89

Postilla: comprata praticamente come rottame (aveva il motore grippato ed era smontata) e grazie ai fratelli Frigerio di Vimercate (e alle mie manine), specializzati proprio nelle VOR, è stata rimessa insieme. 

  • Voto + 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. &è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×