Jump to content
Notizie
  • Se questo sito ti piace o ti è stato utile, sostienilo con una donazione. grazie
dario_bn302

BN 302: prime impressioni....pregi e nei

Recommended Posts

dario_bn302

Dopo un paio di settimane (e 600 km) di utilizzo della piccola (si fa per dire) bicilindrica su strade urbane edextraurbane (incluse qualche salita in collina), penso di poter fare un primo bilancio. La moto mi piace, indubbiamente: è esteticamente molto attraente, e lo conferma il fatto che piace a molte persone, anche non particolarmente appassionate di motociclette. Nonostante qualche perplessità (prima di vederla, diverso tempo fa), devo confermare che la qualità costruttiva sembra buona, così come il montaggio delle varie parti (meccaniche e di carrozzeria). Veniamo al motore da 300c.c.: sarà pure cinese, ma, chissenefrega (!), infatti ha un bel sound, e man mano che sale di giri (sono arrivato talvolta, per qualche secondo, anche a 7.000 giri), diventa sempre più aggressivo. Nonostante la coppia posta in alto, esso, nella pratica, non è assolutamente morto a basso numero di giri, a meno di pretendere una ripresa di un motore over 1.000 c.c. (con coppia in basso). Quello che ho notato è che quando si arriva alla 6' marcia, e si è già a 6.000 giri a circa 90 km/h di tachimetro (a proposito, questo ha uno scarto notevole, dai 5 ad oltre 10 km/h in meno rispetto alla velocità reale) talvolta vorrei cercare una 7' marcia di riposo, che, ovviamente non esiste! Ma, mi rendo conto che questo motore è concepito per girare alto, anche perchè sembra che piaccia proprio così, specie ai centauri del sud est asiatico, cinesi, indiani, ecc.ecc. Un neo, almeno per me, è la posizione del pedale del freno, un pò troppo alto, per cui a mio avviso il piede, per frenare, deve compiere un movimento non proprio naturale. L'alternativa è di tenere il piede costantemente poggiato sul pedale del freno (ma, in tal modo il piede non è in una posizione comoda), anche premendolo per alcuni centimetri, perchè per fortuna la luce di stop e la frenata  iniziano solo quando il pedale affonda parecchio (corsa lunga del pedale). Un difetto arcinoto è il peso eccessivo per la categoria (in ordine di marcia, con un minimo di benzina, siamo sui 190 kg (!) :angry:, per cui, nelle manovre da fermo, specie se si deve fare marcia indietro (per chi non è altissimo, come me), le cose non sono semplici! Altro neo è a mio avviso il raggio di sterzata troppo ampio, e questo nelle manovre in città si avverte talvolta. Un piccolo neo è la mancanza del contamarce, per cui mi auguro che prima o poi qualcuno del forum faccia da cavia e lo monti per primo!!  Per il resto solo note positive:  comfort buono per pilota e passeggero (= zavorrina), e consumi contenuti (minimo 20 e max 25 km/litro per me) se non si esagera col gas, e da verificare meglio solo dopo 1.500-2.000 km perlomeno. Ovviamente per l'affidabilità bisognerà aspettare molto tempo......speriamo bene!!

Share this post


Link to post
thegioXXe

... E aspetta di sentire cosa succede dai 7000 giri al limitatore......è un continuo crescendo  :cuori:,  

Per il pedale del freno hai provato a regolare l'eccentrico?  Lo scarto del tachimetro è esattamente del 10% (a mio avviso tarato per la gommatura asiatica più piccola della nostra) 

Il peso può essere uno svantaggio sotto certi aspetti ed un vantaggio sotto altri dipende sempre dalla situazione (ad es.  In percorrenza curva e stabilità su strada) 

... Come avrai ben capito sono ultra soddisfatto della mia piccola 

Edited by thegioXXe
  • Upvote 2

Share this post


Link to post
Marines89

bene dai, una bella recensione, sono contento che ti piaccia.

Gli unici nei che hai evidenziato alla fine non sono così gravi, come dice thegioxxe.

- il pedale del freno è regolabile e puoi trovare la posizione in cui ti è più comodo;

- se vuoi un pochino più di "riposo" da parte del motore, potresti pensare ad una corona più piccola così da allungare un po il rapporto finale;

- il peso eccessivo beh, quello è, se n'è già parlato altrove e non si può far nulla. E' un difetto ma, dinamicamente, è un pregio perchè appunto da stabilità sul veloce;

- il contamarce: sono sempre stato scettico su questo accessorio anche se mi ha tentato molto ad installarlo sulla mia trek. Per me non è una cosa fondamentale, quando conosci bene la tua moto, il motore, la sua erogazione ecc non ti serve perchè con l'esperienza sai quando sei nella marcia sbagliata. Magari troppo alta, o magari troppo bassa. Anzi, da un lato la vedo anche come una distrazione perchè ti costringe a togliere lo sguardo dalla strada per avere un'informazione che si impara con l'esperienza. In ogni caso esistono quelli universali e non sono difficili da montare

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Biondo

Ottimo report....
Sono contento che la BN si stia facendo una bella reputazione....significa che cominciano a fare le moto come si deve...

Inviato dal mio LG-H815 utilizzando Tapatalk

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
dario_bn302

Si, in effetti, il contamarce non è assolutamente indispensabile, anche se ormai è presente su moltissime moto, ed è per questo che la sua assenza la considero solo un neo. Riguardo il pedale del freno proverò a regolare l'eccentrico, anche se non credo che le cose possano mutare molto. Una cosa che ho notato è che l'inserimento delle varie marce non è proprio dolcissimo, e, talvolta, quando ci si ferma e si cerca il FOLLE, si perde qualche secondo per trovarlo.

Detto ciò, vado un attimo OT (mi scuso con l'Admin) e dico che (non solo per un fatto egoistico) mi auguro che alla fine di Ottobre arrivi una buona notizia per la BENELLI, e venga rigettata (od archiviata) la famosa istanza di fallimento. Se fosse vero, come afferma qualcuno, che i cinesi vorrebbero la chiusura dello storico stabilimento di Pesaro (io non ci credo), essi  non avrebbero saldato i famosi 120mila Euro del contenzioso con la W.P. Tanto valeva non pagare ed avere la certezza del fallimento! Per giunta si sono affidati ad uno dei più importanti e famosi legali italiani, l'avv. Franzo Grande Stevens, a che prò se vorrebbero far chiudere lo stabilimento? Mi scuso ancora per l'OT!

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
thegioXXe

Mettiti il cuore in pace, mettere il folle a volte è un'impresa epica,  ci vorrebbe la sensibilità di piedi di maradona.

Quando è un pochino ostica,  dopo che faccio 2 o 3 volte prime seconda,  mollo lievemente la frizione fino al punto di attacco e poi la ripremo,  di solito il pedale fel cambio si ammorbidisce ed è più facile mettere il folle. 

Edited by thegioXXe

Share this post


Link to post
dario_bn302

Infatti, anche io faccio così! ;-)

Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
thegioXXe

Funziona anche spostarla avanti indietro un paio di volte in prima a frizione tirata (lo uso la mattina per toglierla dal garage),  :;):

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Giorgio.Loda
In 6/10/2016 at 08:40 , Marines89 ha scritto:

bene dai, una bella recensione, sono contento che ti piaccia.

Gli unici nei che hai evidenziato alla fine non sono così gravi, come dice thegioxxe.

- il pedale del freno è regolabile e puoi trovare la posizione in cui ti è più comodo;

- se vuoi un pochino più di "riposo" da parte del motore, potresti pensare ad una corona più piccola così da allungare un po il rapporto finale;

- il peso eccessivo beh, quello è, se n'è già parlato altrove e non si può far nulla. E' un difetto ma, dinamicamente, è un pregio perchè appunto da stabilità sul veloce;

- il contamarce: sono sempre stato scettico su questo accessorio anche se mi ha tentato molto ad installarlo sulla mia trek. Per me non è una cosa fondamentale, quando conosci bene la tua moto, il motore, la sua erogazione ecc non ti serve perchè con l'esperienza sai quando sei nella marcia sbagliata. Magari troppo alta, o magari troppo bassa. Anzi, da un lato la vedo anche come una distrazione perchè ti costringe a togliere lo sguardo dalla strada per avere un'informazione che si impara con l'esperienza. In ogni caso esistono quelli universali e non sono difficili da montare

300 cc 190 kg ?  Ingegnere dovrebbe valutare di ZAVORRARE la sua TreK Evelina ..... la stabilità ne guadagnerebbe :) ...... siete senza pudore ! :) 

  • Upvote 2

Share this post


Link to post
Marines89

ahahahaha a zavorrare la mia TreK ci penso io con i miei 15kg più del peso "standard" di un motociclista medio. Infatti della stabilità di evelina non me ne sono mai lamentato, magari alle basse velocità si scompone un pochino, ma nei curvoni presi sopra i 70km/h (per non dire anche 190 visto che ho provato anche a questa velocità) è su un binario, scende senza ondeggiare e tiene piega e traiettoria senza sforzi 

Share this post


Link to post
Giorgio.Loda

senza pudore e senza vergogna ...... tipico degli ingegneri :)  avete scassato le balle per decenni sulla leggerezza delle moto ....aziende motociclistiche con la M grande cosi hanno investito miliardi per fare carter pressofusi a parete sottile ..... codici di calcolo strutturale per ottimizzare telai e parti motore  .....materiali innovativi titanio carbonio ........ poi arriva la moto da 300 cc e 190 kg cinese...... e l'ingegnere quello bravo dice che tutto sommato è più stabile......

sarebbe onesto dire che è economica e và bene cosi ...... nessuno avrebbe da ridire . 

Fanno bene ad invaderci a comprarci in fin dei conti siamo dei quaquaraqua......noi italiani

Edited by Giorgio.Loda

Share this post


Link to post
Marines89

ahahahahah hai ragione wolf, del resto sono tutte cose che ho fatto e so fare quelle che hai citato (FEM e CFD), quindi so cosa intendi.

Che dire? E' una moto che costa a listino 1400€ meno delle dirette concorrenti ahahahah ma la cosa bella è che con meno spesa compri "più massa". Se stessimo parlando di prosciutto crudo sarebbe fantastico ahahahaha

Comunque, tornando seri, secondo me è una moto azzeccata perchè è da almeno 5-10 anni che sostengo che per andare in strada non serva chissà che cilindrata e chissà quale potenza. Se si pensa che una comune smart che pesa 700kg (più 80kg di conducente) viene spostata con potenze di 50-100cv allora il rapporto peso potenza più "schifoso" è nell'ordine dei 15.6kg/cv mentre il migliore è di circa 7.8kg/cv. Nel peggiore dei casi la piccola BN302 che pesa 200kg in ordine di marcia (più 80kg di conducente) ha un rapporto di 7.4kg/cv. 
Anche la pessima BN302, pesante e cinese, è più prestazionale di una Smart Brabus per intenderci. Se prendi una multistrada nuova o una s1000xr che hanno 160cv e pesano, in ordine di marcia, 250kg (più conducente) il rapporto peso/potenza risulta mostruosamente di 2,1kg/cv.

Purtroppo qui in Italia c'è stata la mania delle potenze elevate e delle cilindrate sopra i 1000cc (da che pulpito visto che ho una 1130cc e, se potessi, mi prenderei una H2) e per questo è stato necessario dotare le moto di sofisticati, e costosi, sistemi di controllo per evitare che quasi tutti si ammazzassero spalancando il gas. Ma comunque qui in italia le richieste del mercato vogliono potenze elevate, pesi contenuti e affidabilità, tutte cose ottenibili solo pagando tanto.

La maggior parte di quelli che hanno tali moto, a parer mio, avrebbero dovuto comprarsi una Versys 650 spendendo la metà di quello che hanno speso per una multistrada o un R1, perchè le abilità del motociclista italiano medio sono bassine (e non mi escludo da questi, anche io ho i miei limiti e li accetto senza pretendere di strappare il tempo sul cronometro).

Perciò ben vengano queste motine "intelligienti", dalla potenza adeguata, costi contenuti, peso accettabile che ti portano in giro senza troppi pensieri

  • Upvote 3

Share this post


Link to post
Giorgio.Loda

se queste moto cinesi sono cosi intelligenti......perchè non te la compri tu  e vendi quell'assetata  puzzolente e costosissima evelina ? Non serve rispondere ....già sò ..... anzi lo sanno tutti :)  brutalmente " tutti gay con il culo degli altri " ahahahah

 

io una moto intelligente già la possiedo ...da 11 anni ( non a parole come la tua tesi )  ....è un 250 ....pesa 118 kg 120 km/h 45 km litro 1 candela un filtro olio 1.5 kg di olio ....... e ci fai anche il fuori strada leggero....... 

 

 

 

100_3200.jpg

Edited by Giorgio.Loda
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Marines89

si si infatti giorgio mi aspettavo una risposta del genere, infatti non pretendo di insegnare niente a nessuno. Come ho sempre detto ognuno dei suoi soldi ci fa quello che vuole, io per ora non avendone mi tengo quella che mi sono preso ormai 6 anni fa e che curo al meglio per far si che campi il più possibile.

Ma ti dirò, io ora come ora, se li avessi davvero, abbandonerei i motori a combustione interna (limitatamente alla mobilità urbana) per passare all'elettrico, tenendomi la moto a combustione per i giri "lunghi" dove, per ora, l'elettrica è ancora molto penalizzata dalla tecnologia attuale di autonomia e ricarica. Non si può più pensare di spostare "la massa" di persone con mezzi che inquinano e sono una spesa continua, vivo tutt'ora nell'hinterland milanese e ogni santo giorno vedo ore e ore di auto ferme incolonnate che, con i loro motori accesi benzina o diesel che siano, inquinano l'aria, STANDO FERMI, si paga il carburante per inquinare l'aria che poi si respira, ma quanto è illogica come cosa?

Sarò un controsenso (ma cerca anche di vedere la mia difficoltà) ma ho cominciato gli studi universitari con la passione dei motori e dopo 8 anni (che diventeranno 9) mi sto rendendo conto che è archeologia, che il mondo sta finalmente guardando alle tecnologie rinnovabili quando in realtà doveva farlo molto prima, che bisogna guardare avanti e abbandonare questi propulsori rumorosi e pieni di manutenzione (saranno affidabili quanto volete ma l'idea che ci sia ancora di mezzo olio, grassi, liquidi derivati dal petrolio che inquinano e fanno, di fatto, male alla salute, mi lascia allibito). E pensa che te lo sta dicendo uno che, dopotutto, è cresciuto vicino all'autodromo di monza a pane e benzina, con il ronzio dei motori da corsa (di qualunque categoria) in lontananza a farmi da ninna nanna; ai motori sono strettamente legato, li ho studiati per passione e speravo che diventassero il mio lavoro, ma ancora non ho fatto in tempo a finire l'università che già si parla di elettrico, batterie e centraline. I motori a combustione camperanno ancora qualche decina di anni (non così tanti, credetemi, se ci sono paesi come la svezia, norvegia, finlandia ecc che entro il 2025-2030 bandiranno la vendita di auto benzina/diesel che del resto è tra 10-15 anni, non c'è tanto da stare tranquilli) ma bisogna prepararsi al cambiamento perchè sarà più repentino di quello che si pensa. Magari non così tanto perchè qui in italia ora che ci si sveglia (soprattutto le istituzioni adeguando le infrastrutture) passeranno altrettanti decenni, ma presto o tardi sarà quello il futuro

Edited by Marines89
  • Upvote 2

Share this post


Link to post
Giorgio.Loda

La divagazione è interessante ma quando milioni di automobilisti ecologici attaccheranno la loro macchinina elettrica in carica ...... Da qualche parte si accenderà una centrale elettrica alimentata a carbone ? Petrolio ? Gas ? Nucleare ? Eolico ? o le ricarichiamo sperando che ci sia una bella giornata di sole ? Hai idea di quanto inquina una batteria ai polimeri di litio o ioni di litio ? La tecnologia per la vera svolta ancora non l'abbiamo..... Questa è la realtà.....

 

detto questo e tornando al tema ....le moto pesanti non sono più stabili sono solo più economiche e costruite con materiali più poveri ..... Basta avere l'onesta di dirlo e scriverlo . Con la stessa onesta con la quale si criticava e si facevano le pulci al prodotto nostrano .... Come Ducati , Benelli quella vera , MV .... e tante altre... Per un kg in più o un cavallo in meno ...... Capito il senso ? 

Infine sappiamo tutti che il periodo economico non è dei migliori e i soldi è meglio spenderli con attenzione e parsimonia . 

Share this post


Link to post
Marines89

si scusa mi sono lasciato trascinare, quello è un altro discorso.

Comunque si, è come hai detto, le moto "stranamente" pesanti per quel che sono, sono di fatto prodotte con materiali più economici ma non per questo meno resistenti.

Da sempre sappiamo che le nostre tnt e trek sono "sovrappeso" ma il telaio è in tubi d'acciaio (non scatolato in alluminio) e il motore, beh, quello è quello.

 

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
dario_bn302

Allora, ho letto con attenzione i rilievi del "prof." (mi si lasci passare la battuta scherzosa) Wolf e dell'ing. Marines89,e, non per voler difendere a tutti i costi la "motoretta" (per Wolf tale sarà, nella migliore delle ipotesi), ma, tengo a precisare che sono un "vecchietto" che ha poggiato il culo su diverse moto, iniziando nel lontano 1974 con una Moto Guzzi Dingo 50 GT, e salendo via via di cilindrata (tra italiane e gapponesi varie), per poi restare per diversi anni con la sola Vespa GTS250 (per vari motivi). I rilievi di Wolf sulla questione peso sono in parte condivisibili, ma, non esageriamo. A sentir lui sembra che stiamo parlando di un cesso (cinese.....per carità, che schifo! Poi magari si scopre che il sig.Wolf ha un ipad,o, un iphone, o, una Nikon/Canon, rigorosamente made in CHINA!!) inguardabile ed impresentabile. Invece, obiettivamente (non perchè l'ho scelta) è una motoretta molto gradevole e ben fatta (giudizio espresso da molti centauri che ho incontrato ultimamente.....e quando dico centauri, non parlo di fighetti col T-Max, o, il solito SH300, o,Beverly,ecc.,ma, parlo di gente con le MV Agusta Brutale, le Bimota, le Buell, ecc.,per intenderci). Francamente, pur essendo un piccoletto peso piuma (63 kg), non trovo la BN302 così pesante da essere inguidabile in città, e, quel peso relativamente elevato(nel mio caso, considerato che non tengo il serbatoio molto pieno di benzina, ed io peso pochissimo, il rapporto peso/potenza è ancora migliore), come giustamente affermato da Marines, è sicuramente un vantaggio in velocità, precisando che non cercavo (ritornando alle moto) la potenza esasperata, bensì una moto di potenza accettabile, abbastanza ben fatta, che non consumasse molto,che pagasse poco di RCA nella mia regione, e che non costasse uno sproposito (come ad es. una Ducati Scrambler 400)! La quadratura del cerchio, dopo essermi documentato, averla provata, e sentito il parere di due possessori, l'ho trovata nella Benellina. Se avesse avuto soluzioni tecnologiche superlative con l'uso di materiali quali carbonio o titanio, come minimo sarebbe costata 1.500 Euro in più, e non avrebbe avuto il buon successo che ha avuto e che sta continuando, per cui, di cosa parliamo? E poi, caro Wolf, de gustibus non est disputandum, per cui potrei dirti che ad  es. io non saprei che farmene delle tua motina "intelligente" che pesa poco e  consuma ancor meno (intanto io ho sfiorato i 29 km/litro!): manco regalata la vorrei, pensa un pò! :asd:

Per cui, per favore, smettiamola di usare la parola "cinese" in termini esclusivamente dispregiativi, perchè, se non fosse per loro, diverse aziende italiane (in vari settori) avrebbero già chiuso i battenti, e tanti operari starebbero a casa! Ok, la Benellina (così come la 250) è una moto onesta ed un pochino più pesante delle concorrenti, ma, come si legge nelle varie recensioni e prove su strada, questo non è un difetto gravissimo tale da renderla inguidabile, esimio Wolf, anzi, ti garantisco che in velocità ed in curva questa motoretta che tu più o meno velatamente disprezzi, invece si comporta egregiamente, merito forse anche di certa componentistica italiana, come gli pneumatici Pirelli, l'ammortizzatore posteriore e forcella anteriore e i freni, tutti italiani. Concludo con un detto della mia regione: dove c'è gusto, non c'è perdenza! 

  • Upvote 2

Share this post


Link to post
thegioXXe

.. Scusa Wolf,  ma a mio avviso "motina intelligiente"  significa anche comprare il giusto compromesso tra il mio portafoglio,  le mie esigenze,  il gusto estetico,   oltre,  ovviamente,  le mie capacità di guida.  La tua "motina"  da 118kg, ai miei occhi,  tanto intelligente non è,  soprattutto se considero la reazione di mia moglie se le chiedessi di andare a fare una gita con quel motoveicolo :;):.  Questione di punti di vista. 

Edited by thegioXXe
  • Upvote 2

Share this post


Link to post
Giorgio.Loda

Non è mia abitudine disprezzare le scelte altrui , ma chiamo le cose con il loro nome se la moto è made in cina significa che è cinese tanto più che viene marchiata Keeway e rimarchiata benelli...... se pesa 190 significa che è pesante non più stabile , se costa poco significa che è economica e non è un eccezzione negativa. Le parole hanno dei significati ben precisi non sono opinioni .

Mi fà piacere che vi sia molta indulgenza verso questo prodotto , mi chiedo spesso come mai non vi sia la stessa indulgenza verso i prodotti iTALIANI ai quali noi ITALIANI non perdoniamo mai nulla anzi ...... infatti è grazie alla nostra ben nota esterofilia , unitamente ad una capacità manageriale mediocre , che molti marchi sono passati di mano . Non rallegrarti se se queste aziende ora sono cinesi ...... significa che fra 10 20 anni i nostri figli faranno i camerieri o gli operai e la ricchezza da loro prodotta non ricadra certamente sul nostro paese , come già avviene oggi ...ed è per questo generale impoverimento che ci costringe al boccone amaro. 

goditi pure a buon diritto la moto che hai scelto ma fortunatamente la libertà e le opinioni sono ancora libere e gratuite ...... puoi leggerle condividerlo rigettarle o ignorarle ma pensarci sù un attimo non sarebbe sbagliato....... anche perchè io non parlavo mica di MOTOCICLETTE ......come spero tu abbia ora capito . 

Share this post


Link to post
Marines89

penso che si stia travisando un pochino il discorso.

L'intento di questo post suppongo fosse quello di valutare obiettivamente e oggettivamente una moto indipendentemente dalla sua provenienza costruttiva, perchè ad essere effettivamente obiettivi sono poche le moto italiane che sono fatte 100% in italia.

Ma non mi stupisco perchè è così che dovrebbe essere: 20 anni fa ogni paese ha sviluppato i propri campi di specializzazione, perchè non si può pretendere che un paese sia perfetto in tutto quel che fa. Perciò, nel mondo delle fate, design/motore/ciclistica in una moto è meglio che la faccia un italiano, che la costruzione/progettazione venga fatta da un tedesco e l'impianto elettrico da un giapponese. Ed è solo un esempio per esprimere il concetto.
Da quando le aziende si sono accorte che era possibile ottenere oggetti di adeguata qualità producendoli in cina, che ha come pregio la produzione massiva (sono esperti in quello), pur contenendo il costo, non li biasimo per la scelta di andare a produrre là pur di offrire sul mercato un prodotto dal costo complessivo contenuto ma comunque dalle prestazioni richieste, ben venga. Qui in italia sono stati innanzitutto i susseguirsi di legislatori intenti solo a fare i loro porci comodi a scoraggiare la produzione, l'imprenditoria e l'artigianato made in italy, pericò amen, poco serve rimuginare sul passato. Bisogna guardare avanti valutando le cose per quello che sono e non sulla base di pregiudizi.

La BN302 è una motina intelligente, quando stavo guardando cosa prendere 6-8 anni fa non erano minimamente contemplate le cilindrate comprese tra i 125 e i 600 quindi l'ideale era puntare subito sulla cilindrata alta (quando la patente l'ha permesso) e tenersela finchè sarebbe campata. Ora che questa offerta di moto compresa in quelle cilindrate è completa non posso che esserne contento soprattutto per quelli che la scelgono per gli stessi motivi che avrebbero spinto me a preferirle allora. 

Edited by Marines89
  • Upvote 3

Share this post


Link to post
Giorgio.Loda
2 ore fa, thegioXXe ha scritto:

.. Scusa Wolf,  ma a mio avviso "motina intelligiente"  significa anche comprare il giusto compromesso tra il mio portafoglio,  le mie esigenze,  il gusto estetico,   oltre,  ovviamente,  le mie capacità di guida.  La tua "motina"  da 118kg, ai miei occhi,  tanto intelligente non è,  soprattutto se considero la reazione di mia moglie se le chiedessi di andare a fare una gita con quel motoveicolo :;):.  Questione di punti di vista. 

118 kg  sono molto intelligenti ed apprezzati da una donna :) 

100_3209.jpg

100_3182.jpg

1 ora fa, Marines89 ha scritto:

penso che si stia travisando un pochino il discorso.

L'intento di questo post suppongo fosse quello di valutare obiettivamente e oggettivamente una moto indipendentemente dalla sua provenienza costruttiva, perchè ad essere effettivamente obiettivi sono poche le moto italiane che sono fatte 100% in italia.

Ma non mi stupisco perchè è così che dovrebbe essere: 20 anni fa ogni paese ha sviluppato i propri campi di specializzazione, perchè non si può pretendere che un paese sia perfetto in tutto quel che fa. Perciò, nel mondo delle fate, design/motore/ciclistica in una moto è meglio che la faccia un italiano, che la costruzione/progettazione venga fatta da un tedesco e l'impianto elettrico da un giapponese. Ed è solo un esempio per esprimere il concetto.
Da quando le aziende si sono accorte che era possibile ottenere oggetti di adeguata qualità producendoli in cina, che ha come pregio la produzione massiva (sono esperti in quello), pur contenendo il costo, non li biasimo per la scelta di andare a produrre là pur di offrire sul mercato un prodotto dal costo complessivo contenuto ma comunque dalle prestazioni richieste, ben venga. Qui in italia sono stati innanzitutto i susseguirsi di legislatori intenti solo a fare i loro porci comodi a scoraggiare la produzione, l'imprenditoria e l'artigianato made in italy, pericò amen, poco serve rimuginare sul passato. Bisogna guardare avanti valutando le cose per quello che sono e non sulla base di pregiudizi.

La BN302 è una motina intelligente, quando stavo guardando cosa prendere 6-8 anni fa non erano minimamente contemplate le cilindrate comprese tra i 125 e i 600 quindi l'ideale era puntare subito sulla cilindrata alta (quando la patente l'ha permesso) e tenersela finchè sarebbe campata. Ora che questa offerta di moto compresa in quelle cilindrate è completa non posso che esserne contento soprattutto per quelli che la scelgono per gli stessi motivi che avrebbero spinto me a preferirle allora. 

sù dai non meniamo il can per l'aia ...non esistono le moto intelligenti e nemmeno quelle ignoranti..... :) esistono le moto dei tempi di crisi ( downsizing ) e quelle delle vacche grasse ......... con pochi soldi in tasca và tutto bene o te lo fai andar bene ........ con le tasche piene ....punti a ben altro......... nel dopo guerra la gente girava con il 125 ...quelli ricchi con il 250.......nel boom economico degli anni 60 ...... 500 ....... negli anni 70 750 ...1000 ......... nel 2016 ....purga per tutti ....... il 300 và benissimo ! 

 

non commento nemmeno il grassetto.........hai preso evelina perchè VOLEVI FORTEMENTE Evelina e la volevi anche di quel colore ...panna e amarena ........ su su ing. raccontiamola giusta eh ! 

 

p.s. ci sono 4 tipi di persone :

A ) mi piace la Ferrari ma non ho soldi quindi prendo la Panda

B ) Prendo la Panda perche è più intelligente di una Ferrari

C ) Prendo la Ferrari e anche la Panda per comodita

D ) Prendo un casso perchè sono in bolletta ma farei come C 

 

A C e D hanno il mio rispetto e stima 

B invece NO ! ahahahahahahahahahahahahahahahahahaha

 

ovviamente stò scherzando ! 

Edited by Giorgio.Loda
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
thegioXXe

La mia dolce pulzella  apprezza solo la parte posteriore del sellino,  per lei 100 o 500 kg poco cambia.  :asd::asd:

Riprendo un concetto già espresso relativamente al fatto che la scelta della moto alla fine è solo una questione di pancia.  Prima della benella ho visto altre opzioni all'interno del mio budget (piuttosto limitato), soprattutto giapponesi,  alla fine il cuore mi ha detto questo e ne sono ben lieto, mi ci sto trovando da dio.  Il concetto dei soldi che vanno all'estero vale per tutte le marche, forse l'unica italiana vera rimasta è la guzzi...

Passatemi una battuta, Se valutiamo la bn in base al peso  esce fuori un interessante 20€/kg.  

 

EDIT: Wolf, valutavo che con i miei 90Kg peso quasi quanto la tua tricker! Se ci salissi rIschierei di troncarla in 2!!! :fifi::fifi:

Edited by thegioXXe
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
RioneroTnT
Quote

infatti è grazie alla nostra ben nota esterofilia , unitamente ad una capacità manageriale mediocre , che molti marchi sono passati di mano

 

 

Dopo circa un anno di trattative arriva la notizia ufficiale:

la birra Peroni è stata venduta ai giapponesi del gruppo Asahi

 

birra-peroni-1.jpg

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Giorgio.Loda
29 minuti fa, thegioXXe ha scritto:

La mia dolce pulzella  apprezza solo la parte posteriore del sellino,  per lei 100 o 500 kg poco cambia.  :asd::asd:

Riprendo un concetto già espresso relativamente al fatto che la scelta della moto alla fine è solo una questione di pancia.  Prima della benella ho visto altre opzioni all'interno del mio budget (piuttosto limitato), soprattutto giapponesi,  alla fine il cuore mi ha detto questo e ne sono ben lieto, mi ci sto trovando da dio.  Il concetto dei soldi che vanno all'estero vale per tutte le marche, forse l'unica italiana vera rimasta è la guzzi...

Passatemi una battuta, Se valutiamo la bn in base al peso  esce fuori un interessante 20€/kg.  

 

EDIT: Wolf, valutavo che con i miei 90Kg peso quasi quanto la tua tricker! Se ci salissi rIschierei di troncarla in 2!!! :fifi::fifi:

....se invece sali sulla BN ...pesi come il mio GS con valige ( piene ) hihihihihihihi

 

17 minuti fa, RioneroTnT ha scritto:

 

 

Dopo circa un anno di trattative arriva la notizia ufficiale:

la birra Peroni è stata venduta ai giapponesi del gruppo Asahi

 

birra-peroni-1.jpg

 

 

son friulano bevo merlot ! 

Share this post


Link to post
thegioXXe
5 minuti fa, wolf ha scritto:

....se invece sali sulla BN ...pesi come il mio GS con valige ( piene ) hihihihihihihi

 


!!!AZZOO!!!... E cosa ci metti nelle valige, Panetti di piombo? AHAHAHAHAHAH.

Oh comunque la GS 1200 triple Black la danno via nuova a quasi 78 €/Kg!

:eheh:

 

Share this post


Link to post

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo cookie per migliorare l’esperienza di navigazione. Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy. Privacy Policy