Jump to content
Notizie
  • Se questo sito ti piace o ti è stato utile, sostienilo con una donazione. grazie
AndrewHrc

FORCELLA TRAIL

Recommended Posts

AndrewHrc

Ragazzi buongiorno,

volevo un pò smanettare con le regolazioni della forcella della mia TRAIL, mi sono letto prima il manuale nella sua unica pagina triste dedicata alla questione e da quello che ho capito noi abbiamo solo il freno in estensione. ora la mia domanda è ho notato che sulle forcelle la vite di regolazione non è messa alla stessa posizione su entrambi gli steli, il che mi mi fa pensare che uno stelo è più o meno frenato dell'altro e quindi dovrei fare tale correzzione giusto?

oppure abbiamo una supersportiva( e non lo sapevamo!) e uno stelo fa precarico e l'altro smorzamento??

grazie attendo info dai più tecnici.

 

Share this post


Link to post
Marines89

guarda, non penso proprio sia una supersportiva anzi, se avesse la regolazione separata sarebbe quanto di più "basilare" si possa avere su forcelle regolabili.

Le supersportive semmai hanno la regolazione sia di compressione che precarico che estensione separate su entrambi gli steli, in questo modo la regolazione diventa estremamente fine.

Da come l'hai descritta sembra proprio avere la regolazione separata

Share this post


Link to post
dsesmo
In 16/10/2018 at 13:01 , AndrewHrc ha scritto:

Ragazzi buongiorno,

volevo un pò smanettare con le regolazioni della forcella della mia TRAIL, mi sono letto prima il manuale nella sua unica pagina triste dedicata alla questione e da quello che ho capito noi abbiamo solo il freno in estensione. ora la mia domanda è ho notato che sulle forcelle la vite di regolazione non è messa alla stessa posizione su entrambi gli steli, il che mi mi fa pensare che uno stelo è più o meno frenato dell'altro e quindi dovrei fare tale correzzione giusto?

oppure abbiamo una supersportiva( e non lo sapevamo!) e uno stelo fa precarico e l'altro smorzamento??

grazie attendo info dai più tecnici.

 

Ciao , io ho avvitato di mezzo giro le viti sulle forcelle mettendole entrambi nella stessa posizione.

Mi invieresti la foto delle viti come le hai tu nella versione originale ?

Share this post


Link to post
Umberto93
In 31/3/2019 at 09:31 , dsesmo ha scritto:

Ciao , io ho avvitato di mezzo giro le viti sulle forcelle mettendole entrambi nella stessa posizione.

Mi invieresti la foto delle viti come le hai tu nella versione originale ?

Ma con la foto ci fai poco perché vedi la posizione della vite ma non il numero di giri che ha

Share this post


Link to post
dsesmo
43 minuti fa, Umberto93 ha scritto:

Ma con la foto ci fai poco perché vedi la posizione della vite ma non il numero di giri che ha

Ho fatto mezzi giro , quindi se mi mandi la foto vedo il riferimento.

Share this post


Link to post
gilly

a me interesserebbe sapere, da chi ha fatto queste prove, cosa cambia come guida da un settaggio all' altro...

Share this post


Link to post
zzzz1975
In 16/10/2018 at 13:01 , AndrewHrc ha scritto:

Ragazzi buongiorno,

volevo un pò smanettare con le regolazioni della forcella della mia TRAIL, mi sono letto prima il manuale nella sua unica pagina triste dedicata alla questione e da quello che ho capito noi abbiamo solo il freno in estensione. ora la mia domanda è ho notato che sulle forcelle la vite di regolazione non è messa alla stessa posizione su entrambi gli steli, il che mi mi fa pensare che uno stelo è più o meno frenato dell'altro e quindi dovrei fare tale correzzione giusto?

oppure abbiamo una supersportiva( e non lo sapevamo!) e uno stelo fa precarico e l'altro smorzamento??

grazie attendo info dai più tecnici.

 

O capisco male io ......

ma la trail nn è regolabile

pag 3-17

image.jpg

Share this post


Link to post
gilly
5 ore fa, Umberto93 ha scritto:

Ma con la foto ci fai poco perché vedi la posizione della vite ma non il numero di giri che ha

in realta' avrebbe piu senso misurare con un calibro la sporgenza delle viti , visto che cambia  avvitando o svitando

Share this post


Link to post
zzzz1975

dsesmo e gilly ma voi parlate della “stradale”??

Share this post


Link to post
dsesmo
1 ora fa, zzzz1975 ha scritto:

dsesmo e gilly ma voi parlate della “stradale”??

Trail

Share this post


Link to post
gilly
2 ore fa, zzzz1975 ha scritto:

dsesmo e gilly ma voi parlate della “stradale”??

io parlo della stradale, ma, se cosa che non si è capita, se anche la trail ha la regolazione, penso che sia uguale...

Share this post


Link to post
zzzz1975

Ma il libretto parla chiaro....La trail nn è regolabile.

Poi hanno usato lo stesso fodero ok ma l’interno della forcella è diverso ed è diversa l’escursione...

boh...

Share this post


Link to post
gilly
21 ore fa, zzzz1975 ha scritto:

Ma il libretto parla chiaro....La trail nn è regolabile.

Poi hanno usato lo stesso fodero ok ma l’interno della forcella è diverso ed è diversa l’escursione...

boh...

se stai dicendo che ci sono delle viti che a girarle non succede nulla, ma è solo per passatempo, mi pare strano...

Share this post


Link to post
zzzz1975

Per farti un idea...se tu compri un auto con un allestimento “medio” e poi vai a vedere noterai che è predisposta per l’allestimento top di gamma.Questo per ridurre i costi di produzione .Io comprai una Ford con allestimento “medio” che aveva gli specchietti elettrici ma nn richiudibili....smontando lo specchio notai il cablaggio già pronto x allestimento successivo.Idem per i sedili riscaldabili.....idem per in navi...fendinebbia ....etc...

Secondo me anche in questo caso il costruttore ha deciso di utilizzare  lo stesso “tappo” per entrambe le versioni per evitare costi aggiuntivi  per farne un’altro....pensa anche che avendo lo stesso tappo il processo di produzione è più semplice....tutti uguali e via....

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
LEO DAL DOSSO

oggi ho provato a svitare /avvitare le 2 vitine sul tappo della forcella del traIl e ho notato che la forcella diventa più o meno morbida  . dato che sul libretto di uso e manutenzione c'è scritto che nella TRAIL non è regolabile ho telefonato al meccanico il quale mi ha detto invece che uno  dei due steli lavora in compressione  mentre l'altro in estensione.mi ha detto una balla ? forse si è confuso con un altro modello ? oppure è veramente cosi?

Edited by LEO DAL DOSSO

Share this post


Link to post
Niko il Brusco

Ma va... Le forcelle lavorano in parallelo. E controllano sia compressione che estensione ciascuna.

X me non vi siete capiti... Nella forcella hai 2 steli , quello sopra e quello sotto... O meglio lo stelo ed il suo fodero . 

Qui trovi l A B C..

https://www.google.com/amp/s/www.motoblog.it/amp/post/324219/rubrica-pillole-tecniche-la-forcella

Tesina_Sarmenghi_2011.pdf

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
CorradoB
14 ore fa, LEO DAL DOSSO ha scritto:

oggi ho provato a svitare /avvitare le 2 vitine sul tappo della forcella del traIl e ho notato che la forcella diventa più o meno morbida  . dato che sul libretto di uso e manutenzione c'è scritto che nella TRAIL non è regolabile ho telefonato al meccanico il quale mi ha detto invece che uno  dei due steli lavora in compressione  mentre l'altro in estensione.mi ha detto una balla ? forse si è confuso con un altro modello ? oppure è veramente cosi?

 

3 ore fa, Niko il Brusco ha scritto:

Ma va... Le forcelle lavorano in parallelo. E controllano sia compressione che estensione ciascuna.

 qui il discorso è complicato...o meglio, articolato 😉

Partiamo col dire che non tutte le forcelle lavorano in parallelo, o più precisamente le regolazioni idrauliche non sempre sono uguali su tutti e due gli steli, dipende da come sono state progettate.

Innanzitutto bisogna distinguere il precarico (regolazione molle più o meno dure) e il freno idraulico, che può essere in compressione e in estensione (regolazione idraulica che aumenta o diminuisce la velocità di scorrimento degli steli, non la durezza) ...fatta questa distinzione ci sono moto con forcelle che come ti ha detto il tuo meccanico uno stelo lavora in compressione e uno in estensione,  ma solo riguardo al freno idraulico, mentre le molle sulle quali, se regolabili, si agisce per modificare il precarico  lavorano  su entrambi gli steli in parallelo.

Bisogna premettere  che anche se agendo sulle regolazioni modifichiamo anche la "durezza" delle sospensioni, lo scopo delle regolazioni come dice la parola stessa e di regolare.. la "durezza" delle sospensioni di solito è definita dalla casa in base al tipo di moto e dell'uso che se ne farà....sportivo, turistico.. e anche se come detto regolandole si ottiene entro certi limiti anche più durezza o morbidezza, per ottenere quello in modo corretto sarebbe meglio cambiare molle e olio.

Quindi mettendo che una moto abbia tutte le regolazioni citate potremmo regolare il precarico delle molle, con grossi registri (di solito bulloncini esagonali) che comprimeranno più o meno le molle aumentando o diminuendo il precarico, si dovrà agire su tutti e due gli steli e ovviamente dovranno essere regolate uguali, e anche se questa operazione indurisce o ammorbidisce la forcella, lo scopo del precarico non è quello, bensì di regolare il SAG (https://daidutenduro.com/2014/regolazione-sospensioni-sag-moto/)

Il freno idraulico, in estensione o compressione, si regola con delle vitine che modificano l'idraulica degli steli, contrastando con questa la forza delle molle, questa operazione non indurisce o ammorbidisce la forcella, anche se a sensazione può sembrare, e magari un poco lo fà anche,  lo scopo principale non è quello, servono per consentire un affondamento o un estensione più o meno veloce, più i registri sono chiusi meno olio vi passerà attraverso e la forcella si "muoverà" più lentamente e viceversa...e questo può essere diverso dallo stelo di sinistra a quello di destra, esempio quello di sinistra controllerà la forza in compressione e lo stelo di destra semplicemente lo seguirà perchè essendo vincolati non avrà modo di andare più veloce o più lento, viceversa in fase di estensione sarà il destro a controllare la velocita e il sinistro lo seguirà.

Se una moto ha solo la regolazione in estensione può averla su un solo stelo, se le ha tutte e due di solito le ha una sul destro e una sul sinistro o come nel caso del Leoncino (finalmente siamo arrivati a noi!!) su entrambi...ma attenzione, su entrambi non vuol dire sempre uno in estensione e uno in compressione, infatti noi abbiamo solo la regolazione del freno in estensione e lo abbiamo su tutti e due gli steli che nel nostro caso lavorano in parallelo anche nell'idraulica.

Regolando quelli quindi avremmo una forcella più o meno "sfrenata" in estensione, perchè possiamo  decidere quanto olio passerà da una camera all'altra in fase di estensione, e vogliono regolati uguali su entrambi gli steli.... anche se sembrerà modificata pure la fase di compressione, quella risposta in realtà resterà uguale, perche gli "ugelli" deputati a quello scopo non sono regolabili cosi come non abbiamo neanche il precarico molle regolabile sulle forcelle.

Infine, alcuni utenti dicevano che sulla Trail non sono regolabili, che sul libretto della Trail viene riportata la dicitura non regolabili e che le viti sulle teste degli steli siano "finte" messe per utilizzare la solita componentistica del Leoncino standard..ma se dici che sulla tua Trail modificando le viti si sente la differenza allora sono regolabili......comunque sia, anche se si è confuso con la standard, il meccanico ti ha detto una cosa sbagliata.

Questo è la dicitura in questione sul libretto della standard, ed è l'unica regolazione che abbiamo ed è su entrambi gli steli.

1125938810_Annotazione2020-01-22102625.jpg.6d8fe36e734026b84ce0ad8e85bc84d8.jpg

 

 

 

Edited by CorradoB
  • Thanks 1
  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Niko il Brusco

WIKICORRADO..grandissimo

Share this post


Link to post
Luca502

non è raro che una forcella abbia regoalzioni separate , soluzioni già adottate da Kawa,MV, Triumph
bisogna però dire le cose correttamente come ha fatto già @CorradoB si differenziano solo le regolazioni e non il funzionamento della  forcella, il fatto di avere le regolazioni separate è semplicemente dettato dal mantenere i costi di progettazione bassi. creare un sistema a più regolazioni che funzioni in maniera intelligente è difficile ed oneroso, sopratutto in relazione ad uso prettamente turistico/stradale e su moto di fascia di prezzo medio/bassa. 

vedesi il caso delle forcelle racing con regolazione di precarico, compressione, estensione, compressione alte e basse velocità! peccato che costano quanto le nostre moto!! (addirittura di più in alcuni casi)

Share this post


Link to post
Ronaldo
52 minuti fa, Luca502 ha scritto:

non è raro che una forcella abbia regoalzioni separate , soluzioni già adottate da Kawa,MV, Triumph
bisogna però dire le cose correttamente come ha fatto già @CorradoB si differenziano solo le regolazioni e non il funzionamento della  forcella, il fatto di avere le regolazioni separate è semplicemente dettato dal mantenere i costi di progettazione bassi. creare un sistema a più regolazioni che funzioni in maniera intelligente è difficile ed oneroso, sopratutto in relazione ad uso prettamente turistico/stradale e su moto di fascia di prezzo medio/bassa. 

vedesi il caso delle forcelle racing con regolazione di precarico, compressione, estensione, compressione alte e basse velocità! peccato che costano quanto le nostre moto!! (addirittura di più in alcuni casi)

Non ti credo piu !  ':ehe::ehe::ehe:

  • Like 1
  • Haha 2

Share this post


Link to post
CorradoB
2 ore fa, Luca502 ha scritto:

il fatto di avere le regolazioni separate è semplicemente dettato dal mantenere i costi di progettazione bassi. creare un sistema a più regolazioni che funzioni in maniera intelligente è difficile ed oneroso, sopratutto in relazione ad uso prettamente turistico/stradale e su moto di fascia di prezzo medio/bassa. 

vedesi il caso delle forcelle racing con regolazione di precarico, compressione, estensione, compressione alte e basse velocità! peccato che costano quanto le nostre moto!! (addirittura di più in alcuni casi)

Verissimo Luca!

Bisogna anche dire che agire su quelle regolazioni non è facile neanche per chi ne capisce il funzionamento ( io ad esempio pur capendone il funzionamento non le ho mai modificate) e si rischia di compromettere l'assetto generale della moto.

Un conto è regolare il precarico, anche se esagerando si può mettere la sospensione in condizioni di non lavorare al meglio ...tutt'altro andare intorno anche ai "semplici" freni in estensioe e compressione, senza scomodare le ancora più complesse alta e bassa velocità.

Le condizioni che vengono modificate non sono solo, come si può credere , l'assorbimento delle buche e quindi la comodità di guida.. si va ad influire in maniera significativa anche e soprattutto sullo spostamento dei pesi, su come reagisce la ruota alle sollecitazioni della strada e la conseguente tenuta della gomma sia in entrata in curva (in frenata, con sospensione anteriore in compressione e posteriore in estensione ) che in uscita (in accelerazione, con sospensione anteriore in estensione e posteriore in compressione) modificando radicalmente il comportamento della moto se si esagera con una o con l'altra e peggio ancora se non si bilanciano le risposte del anteriore e del posteriore,

Per dirne una: "ho frenato l' estensione della forcella...wow ora dopo una buca torna indietro lentamente e ho risolto i contraccolpi che prendevo alle braccia! ....io invece ho tolto freno in compressione al mono..ora è comodissimo, la mia schiena ringrazia!"  non è raro sentire discorsi simili, ma non sono fatti ne da esperti ne da persone che si informano un minimo prima di fare qualcosa, una forcella regolata male o peggio anche sbilanciata rispetto al posteriore , che in uscita di curva accelerando non si estenda con la velocità giusta perchè troppo frenata in estensione, e non continui così a copiare l'asfalto , e magari in concorso col posteriore regolato male anch'esso e che si comprime troppo velocemente perchè, al contrario, troppo sfrenato in compressione, farà perdere aderenza  alla ruota anteriore in men che non si dica...e per due motivi anch'essi in concorso tra loro, la ruota anteriore tenderà ad alzarsi dalla strada e come se questo non bastasse il peso verra spostato sul posteriore che si abbasserà più del dovuto...ed è inutile dire che si rischia di piu che i contraccolpi alle braccia e alla schiena 😉

La rete è piena di interessantissimi articoli su questo argomento se qualcuno volesse approfondire

 

 

Edited by CorradoB

Share this post


Link to post
LEO DAL DOSSO

detta come vuol detta più la rimescoli e più puzza !!!!!!!!!!!!!  complimenti a chi ci capisce qualcosa ed è in grado di spiegarlo. io non  ci  ho mai capito niente e mai ci capiro'. per cui mi devo fidare  di quello che mi dicono . mi  ,dispiacerebbe solo essere preso per i fondelli. 

Share this post


Link to post
Luca502
1 ora fa, Ronaldo ha scritto:

Non ti credo piu !  ':ehe::ehe::ehe:

😞😞😞

Share this post


Link to post
CorradoB
1 ora fa, LEO DAL DOSSO ha scritto:

detta come vuol detta più la rimescoli e più puzza !!!!!!!!!!!!!  complimenti a chi ci capisce qualcosa ed è in grado di spiegarlo. io non  ci  ho mai capito niente e mai ci capiro'. per cui mi devo fidare  di quello che mi dicono . mi  ,dispiacerebbe solo essere preso per i fondelli. 

Le sospensioni non sono terreno facile neanche per piloti e meccanici professionisti, e loro lavorano anche con dati raccolti con prove su prove, in pista dove le variabili sono sicuramente inferiori alla strada e all'uso delle moto che ne facciamo noi.. ma anche se sicuramente non diventeremo dei "maghi delle sospensioni"  da saperle regolare come dei professionisti, leggere aiuta a comprenderne il funzionamento, cosa utile anche alla guida non solo alla regolazione e al bisogno anche a non essere presi per i fondelli 😉

Edited by CorradoB

Share this post


Link to post
Niko il Brusco
2 ore fa, LEO DAL DOSSO ha scritto:

detta come vuol detta più la rimescoli e più puzza !!!!!!!!!!!!!  complimenti a chi ci capisce qualcosa ed è in grado di spiegarlo. io non  ci  ho mai capito niente e mai ci capiro'. per cui mi devo fidare  di quello che mi dicono . mi  ,dispiacerebbe solo essere preso per i fondelli. 

Sotto alla risposta che ti ho dato , c è un PDF (di una Tesi di meccanica sulle forcelle).. è fatto bene, scaricalo che ti spiega tutto... Nessuno nasce "imparato" vai tranquillo... E nessuno qui vuole essere professore.. ci si mette del nostro per impara e spiegare.

Edited by Niko il Brusco
  • Like 2

Share this post


Link to post

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo cookie per migliorare l’esperienza di navigazione. Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy. Privacy Policy