Jump to content
Notizie
  • Se questo sito ti piace o ti è stato utile, sostienilo con una donazione. grazie
gilly

tensione catena

Recommended Posts

gilly

Gia' da nuova mi pareva che la catena fosse un po' lenta...oggi , a circa 400km, ho controllato seriamente,  e, al posto di 1/ 1.5 cm che indica il libretto , il lasco della catena era il doppio.. mi sono messo a regolarla, e ho visto che le tacche di riferimento erano disallineate una rispetto all' altra... anche adesso, con la tensione giusta,  dal lato del freno , con la vite di regolazione al minimo, ho due tacche abbondanti, mentre l' altro lato su cui ho potuto intervenire,  ha una tacca e mezza...  succede anche a voi ?

Share this post


Link to post
Andò

Dovrò regolare a giorni, anche io ho notato un lasco di circa 3 cm e non mi piace. Per le tacche a me sembra ok ma userò un calibro per essere più preciso. 

Come hai fatto con i registri, hai allentato prima il controdado e poi agito sul dado? Quanti giri hai fatto? 

Share this post


Link to post
tlucianoit

La regolazione della catena fa fatta con il passeggero in sella o eventualmente due (se si deve affrontare un viaggio) e nel caso di carichi, idem. Questo per evitare che la catena sforzi in modo sconsiderato proprio quando c'è più peso, evitando eccessiva usura e vita della catena. Se si tiene una guida a singolo pilota, tenendo la catena con giusta tensione si nota soprattutto a bassa velocità magari nei tornanti che con il minimo gas e la marcia bassa la moto non strattona la ruota posteriore, rendendo la guida sicuramente più lineare e piacevole e meno usurante e dannosa anche per le parti di trasmissione.

Share this post


Link to post
gilly

secondo il rivenditore,   bisogna salirci sopra per metterla  in tensione e controllare che ci sia un po' di lasco... boh... cmq a me sembra piu corretto seguire il libretto,  ho visto che dopo il tagliando è come l' avevo regolata io, quindi, o non l' hanno guardata, oppure andava bene come ho fatto io... si , certo, prima bisogna allentare il controdado, i giri da fare non contano, bisogna  provare ad girare i bulloni finchè  la tensione sia corretta, tieni presente che basta girare poco perchè si stringa... per controllare ho messo una stecca di legno all' interno della catena, circa a meta'', poi ho segnato con una matita il sotto della catena, alzata con un cacciavite fino alla la corsa superiore,  poi quando questa distanza regolando è stata di 1, 5 cm , per me andava bene...  con il calibro non saprei proprio come fare , sono le tacche che dovrebbero fare fede...  e stavo pure pensando, che se dovessi cambiare il pignone con uno con un dente in piu',  non so se la catena sarebbe abbastanza lunga,  ora è molto vicina all' inizio corsa...

Share this post


Link to post
tlucianoit

Seguendo il libretto non sbagli, comunque se vai in officina in 5 minuti fanno senza chiederti un centesimo!

Share this post


Link to post
gilly

tra andata e ritorno  dovrei fare circa 80 km dal rivenditore, quindi proprio a costo zero no..... cmq questo è quanto riporta il libretto...

ScreenHunter_005.jpg

Share this post


Link to post
Andò

Infatti non spenderei nulla dal concessionario però era lo sfizio di farlo da me (come altre cose) non dico di rientrare in tolleranza ma dai 4,5 cm attuali di gioco mi piacerebbe scendere almeno di altri 1,5 cm per essere a 3 cm di gioco

Share this post


Link to post
gilly
23 minuti fa, Andò ha scritto:

Infatti non spenderei nulla dal concessionario però era lo sfizio di farlo da me (come altre cose) non dico di rientrare in tolleranza ma dai 4,5 cm attuali di gioco mi piacerebbe scendere almeno di altri 1,5 cm per essere a 3 cm di gioco

guarda, non è per nulla difficile,  tra l' altro il dado che blocca la ruota non ha neanche copiglie da togliere e poi rimettere come su altre  moto che ho avuto...

Share this post


Link to post
Andò

Ho regolato il gioco seguendo la procedura del manuale, ho messo la moto sul cavalletto alza moto in modo tale che il peso di essa gravasse sul forcellone, come si può vedere dalle foto il lasco iniziale andava da 10.5 a 5 cm quindi 5,5 cm di gioco, un po troppi. 

Ho regolato seguendo le indicazioni allentando prima il dado dell'asse della ruota, ho agito simmetricamente sui registri di entrambi i lati fino a portarmi a una quota più in tolleranza, poi ho stretto tutto facendo attenzione alla stessa simmetria della ruota posteriore servendomi di un calibro e ho stretto tutto con la dinamometrica. Ora il gioco è solo di 2 cm ma va bene così. 

IMG_20190411_150503.jpg

IMG_20190411_160133.jpg

IMG_20190411_160158.jpg

IMG_20190411_142421.jpg

IMG_20190411_150515.jpg

IMG_20190411_150846.jpg

IMG_20190411_150640.jpg

IMG_20190411_150648.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
CorradoB
Posted (edited)
1 ora fa, Andò ha scritto:

Ho regolato il gioco seguendo la procedura del manuale, ho messo la moto sul cavalletto alza moto in modo tale che il peso di essa gravasse sul forcellone, come si può vedere dalle foto il lasco iniziale andava da 10.5 a 5 cm quindi 5,5 cm di gioco, un po troppi. 

Ho regolato seguendo le indicazioni allentando prima il dado dell'asse della ruota, ho agito simmetricamente sui registri di entrambi i lati fino a portarmi a una quota più in tolleranza, poi ho stretto tutto facendo attenzione alla stessa simmetria della ruota posteriore servendomi di un calibro e ho stretto tutto con la dinamometrica. Ora il gioco è solo di 2 cm ma va bene così. imageproxy.php?img=&key=b5255f444dda8640

 

 

Ottimo lavoro! :brav:

come mai era cosi lenta?

Edited by CorradoB

Share this post


Link to post
gilly

come ho fatto io,  a parte il calibro, visto che le tacche dovrebbero servire proprio a quello,  anche la mia era molto lenta, la chiave dinamometrica non è indispensabile come sulle auto , perchè qui si stringe un perno, mentre sulle auto una tensione diversa dei quattro bulloni potrebbe far deformare il disco freno con conseguente vibrazione della ruota (mi successe una volta)

Share this post


Link to post
Andò
20 minuti fa, CorradoB ha scritto:

Ottimo lavoro! :brav:

come mai era cosi lenta?

Non so me l'hanno consegnata così

Share this post


Link to post
Andò

Non so se sia impressione ma ho notato una evidente attenuazione del fastidioso  e ora più sopportabile effetto on-off soprattutto nel traffico e quando si chiude e riapre gas in curva, ora la belva sembra più mansueta e meno nervosa. Sicuramente i cm mancanti di lasco avranno influito positivamente in questo 

Share this post


Link to post
CorradoB
Posted (edited)
23 minuti fa, Andò ha scritto:

Non so se sia impressione ma ho notato una evidente attenuazione del fastidioso  e ora più sopportabile effetto on-off soprattutto nel traffico e quando si chiude e riapre gas in curva, ora la belva sembra più mansueta e meno nervosa. Sicuramente i cm mancanti di lasco avranno influito positivamente in questo 

Sicuro! Io da sempre dico che non sento tutto questo fastidioso on off.. Probabilmente avrò avuto la catena ben tensionata da subito.. 

Edited by CorradoB

Share this post


Link to post
tlucianoit

Quando viene consegnata la moto, il primo adattamento al pilota è la catena . Questa da come ho notato. in un paio di concessionari, sulle moto esposte era sempre da tensionare sicuramente, vista la pancia evidente che aveva a prima vista. Probabilmente è normale fosse arrivata così al conce che avrebbe dovuto, prima di venderla , fare tutti quei controlli finali , normali pre-consegna.

Share this post


Link to post
tlucianoit
Posted (edited)

Io personalmente , quando mi ero fatto consegnare la moto, aveva evidente questo fatto, ed è stata una delle prime cose che ho provveduto a regolare.  Come ha detto Corrado, la moto diventa immediatamente più reattiva quando acceleri, quell'effetto, che appunto dice essere di on-off , non è altro che l'apparato di trasmissione , catena-corona-pignone che lavora in modo giusto o sbagliato , che per trovare la giusta regolazione , deve essere fatta sul proprio peso. La regolazione che avevo dato io , era direi perfetta , la catena risultava sempre in tensione anche da ferma , avendo effettivamente un gioco di 1,0 cm, che è veramente poco.

La differenza che ho notato è stata praticamente come tra il giorno e la notte , visto la reattività e la linearità di andatura in tutte le situazioni di guida. Nei tornanti dove è difficile dosare il gas nelle prime marce, il cambiamento è risultato immediatamente evidente , arrivando con le marce più basse , la moto rispondeva sempre senza più nessun vuoto di trasmissione rendendo la guida esaltante e sicuramente più facile.

La regolazione della catena sembra una cosa scontata se non addirittura na stupidata , ma se non viene fatta correttamente a lungo andare può incidere sulla salute della moto che sulla guida del pilota che risulta affaticata da questo fattore, dando anche sensazioni sbagliate e della moto e della tecnica di guida.

Edited by tlucianoit
  • Like 2

Share this post


Link to post
gilly
2 ore fa, tlucianoit ha scritto:

Io personalmente , quando mi ero fatto consegnare la moto, aveva evidente questo fatto, ed è stata una delle prime cose che ho provveduto a regolare.  Come ha detto Corrado, la moto diventa immediatamente più reattiva quando acceleri, quell'effetto, che appunto dice essere di on-off , non è altro che l'apparato di trasmissione , catena-corona-pignone che lavora in modo giusto o sbagliato , che per trovare la giusta regolazione , deve essere fatta sul proprio peso. La regolazione che avevo dato io , era direi perfetta , la catena risultava sempre in tensione anche da ferma , avendo effettivamente un gioco di 1,0 cm, che è veramente poco.

La differenza che ho notato è stata praticamente come tra il giorno e la notte , visto la reattività e la linearità di andatura in tutte le situazioni di guida. Nei tornanti dove è difficile dosare il gas nelle prime marce, il cambiamento è risultato immediatamente evidente , arrivando con le marce più basse , la moto rispondeva sempre senza più nessun vuoto di trasmissione rendendo la guida esaltante e sicuramente più facile.

La regolazione della catena sembra una cosa scontata se non addirittura na stupidata , ma se non viene fatta correttamente a lungo andare può incidere sulla salute della moto che sulla guida del pilota che risulta affaticata da questo fattore, dando anche sensazioni sbagliate e della moto e della tecnica di guida.

secondo me, teoricamente non dovrebbe essere cosi',  l' on-off non dovrebbe dipendere dalla tensione della catena,  infatti  la parte che lavora della catena,  è quella superiore, che è tenuta in tensione da corona e pignone indipendentemente da quanto gioco abbia la parte inferiore,  il problema del troppo gioco è l' usura della stessa, la rumorosita',  le vibrazioni e la probabilita' che salti, infatti nelle moto da fuoristrada  (che hanno anche un' escursione piu lunga)  normalmente c'è un  dispositivo di tensionamento o di ritenuta per evitare il salto di catena.... questo è quello che penso, magari sbagliando,  una scuola di meccanica a suo tempo l' ho fatta, ma non motoristica...

Share this post


Link to post
CorradoB

Non è questione di scuola motoristica e teoricamente è come dici te, ma detta così senza troppi tecnicismi (passami il termine) solo se fai girare la corona o il pignone durante la registrazione accade quanto hai detto, ma se mentre aumenti o diminuisci i registri , non fai ruotare corona e pignone , la distanza tra gli assi A e B cambia, e anche la parte superiore della catena si tira o si allenta.

Tiro-Catena.jpg.c2999b8102cdb2508d224eee06f73b8d.jpg

Share this post


Link to post
gilly

è ovvio che la distanza tra A e B cambia , pure se fai ruotare, tirando i registri... e questo perchè con l' uso la catena si allunga , e " farebbe saltare " i denti,  è per questo che ogni tanto va controllata e registrata,  fino a che è talmente lunga che va cambiata... ma qui si parla di una catena nuova..... cmq secondo le mie poche esperienze,  ci si accorge che è lasca perchè  sbatacchia , non perchè  aumenta l' on-off...  magari sentiamo Marines...

Share this post


Link to post
zzzz1975
Posted (edited)

Provo a spiegarmi anche se nn è facile.....

se la catena è lasca in fase di rilascio l’inerzia della corona-ruota è maggiore del pignone quindi va a “lasciarsi” anche la parte superiore della catena ....poi dando gas quel “ritardo”per ritendere la catena fa si che venga percepito come on- off....

Almeno credo ...

quindi più è lasca più si accentua il problema....poi ovviamente c’è anche da considerare il gioco acceleratore  e di come è progettato il motore...ma qui si apre un altro capitolo

Edited by zzzz1975
  • Like 1

Share this post


Link to post
CorradoB
Posted (edited)
12 minuti fa, zzzz1975 ha scritto:

Provo a spiegarmi anche se nn è facile.....

se la catena è lasca in fase di rilascio l’inerzia della corona-ruota è maggiore del pignone quindi va a “lasciarsi” anche la parte superiore della catena ....poi dando gas quel “ritardo”per ritendere la catena fa si che venga percepito come on- off....

Almeno credo ...

Bravo! ..penso la solita cosa ..stavo cercando le parole anch'io ?  ..e meno è tesa, e maggiormente si sentirà quel gioco tra la maglia e il dente, e si sentirà molto nella situazione da te descritta.

Edited by CorradoB

Share this post


Link to post
zzzz1975
Posted (edited)

Qui ci sarà un on off elevatissimo....ma questa è da cross e la catena deve sopperire alle sollecitazioni dei salti per nn strapparsi...

come tutto è un equilibrio è un compromesso

689A9A96-5F1C-4981-A736-B64EC765DA43.jpeg

Edited by zzzz1975

Share this post


Link to post
CorradoB
46 minuti fa, gilly ha scritto:

è ovvio che la distanza tra A e B cambia , pure se fai ruotare, tirando i registri... e questo perchè con l' uso la catena si allunga , e " farebbe saltare " i denti,  è per questo che ogni tanto va controllata e registrata,  fino a che è talmente lunga che va cambiata... ma qui si parla di una catena nuova..... cmq secondo le mie poche esperienze,  ci si accorge che è lasca perchè  sbatacchia , non perchè  aumenta l' on-off...  magari sentiamo Marines...

Esempio 1 :  Mettiamo il caso che il pignone non giri, e anche la corona sia ferma...allentando i registri e avvicinando A e B la catena si allenterà sia sopra che sotto.

Esempio 2 :  Sempre con pignone fermo, allentiamo i registi ma mentre avviciniamo A e B ruotiamo la corona in senso orario,  la catena si allenterà solo sotto rimanedo tirata nella parte superiore.

Quando però il pignone sara libero (folle,frizione tirata) si tornerà alla situazione dell'esempio 1 e in quel caso accelerando  la parte superiore dovrà andare in tensione prima di far girare la corona.

Questo per dire che quando la catena è lenta lo è sia sopra che sotto, anche se sotto è più evidente per l'effetto della "caduta" dai denti mentre sopra ci si apoggia..

Tiro-Catena.jpg.fa562263e02f3ab2e9a5ca4a36f85743.jpg

9 minuti fa, zzzz1975 ha scritto:

Qui ci sarà un on off elevatissimo....ma questa è da cross e la catena deve sopperire alle sollecitazioni dei salti per nn strapparsi...

come tutto è un equilibrio è un compromesso

689A9A96-5F1C-4981-A736-B64EC765DA43.jpeg

su queste vi è un tendicatena, come diceva Gilly...per evitare che salti , quindi per tenerla tirata quando non serve in tutta la sua lunghezza, ma anche per evitare che la parte superiore si "rilassi" troppo e vada in tensione di botto al rilascio della frizione

Share this post


Link to post
zzzz1975
Posted (edited)

Si vero che c è il tendicatena (sotto)...ma Quest ultimo serve a tenerla tesa per nn farla saltare fuori e  non in tensione....quando acceleri il tendicatena si abbassa e va in tensione

Edited by zzzz1975

Share this post


Link to post
tlucianoit
Posted (edited)

Secondo  il mio modesto parere basta provare ad accelerare e mollare l'acceleratore a bassa velocità un pò di volte per capire.    Se si sente "scatenare" (inteso come rumore) o strattonare è sicuramente da rivedere.    Un'altra prova è il tornante.   Da provare prima e dopo la messa in tensione.  A bassa velocità devi dosare il gas e il gioco catena risulta evidente.  Tutto dipende dal peso, che incide sulla tensione finale . A vuoto magari lasca, ma sedendocisi sopra tende a riacquistare tensione.  E' per questo che nel caso di carichi eccessivi bisogna stare attenti alchè la catena non risulti in sovratensionamento, pena l'usura maggiore o magari peggio.   Penso che sia anche per questo che nelle moto da cross la tensione è comunque diversa ,  essendoci salti , quindi molte più sollecitazioni , la catena a lungo andare potrebbe spezzarsi in corsa con le conseguenze del caso! (Io comunque ho fatto altri studi, non meccanica o simili!)

Edited by tlucianoit

Share this post


Link to post

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...