Jump to content
Notizie
  • Se questo sito ti piace o ti è stato utile, sostienilo con una donazione. grazie
zzzz1975

Para olio leva cambio

Recommended Posts

zzzz1975

5000km....inizia a perdere olio dal paraolio della leva del cambio.

attivata garanzia

529F597B-0813-4C23-82F8-68DC725F1ED7.jpeg

Share this post


Link to post
Andò

Porca miseria?

Share this post


Link to post
Marines89

Leggendo il titolo mi sembra una perdita copiosa ma a vedere dall'immagine non saprei distinguere con certezza se è colpa del paraolio del cambio o è lo sporco della catena nella zona del pignone

Share this post


Link to post
zzzz1975

All inizio lo pensavo pure io.....

poi pulendo e controllando bene....

nn è copiosa ma trafila...

Share this post


Link to post
CorradoB

azz....mi spiace.. ma arriva anche a gocciolare in terra?

Perche dico la verità..se sporca solo la zona intorno e non goccia neanche, è proprio appena appena, neanche quantificabile e io personalmente non farei aprire il motore per quello! ..certo se peggiorasse, prima del termine della garanzia sicuro...ma non ora!

Share this post


Link to post
gilly

a vederlo cosi', non dovrebbe essere un gran problema sostituire quel paraolio,  anche se fosse fuori garanzia,  dovrebbe bastare togliere il pedale, estrarre il paraolio con un cacciavite,  mettere il nuovo pressando con un tubo , ovviamente dopo aver svuotato la coppa dell' olio...

Share this post


Link to post
zzzz1975
2 minuti fa, gilly ha scritto:

a vederlo cosi', non dovrebbe essere un gran problema sostituire quel paraolio,  anche se fosse fuori garanzia,  dovrebbe bastare togliere il pedale, estrarre il paraolio con un cacciavite,  mettere il nuovo pressando con un tubo , ovviamente dopo aver svuotato la coppa dell' olio...

È un lavoro da 5 minuti...

anche senza togliere olio....si corica leggermente di lato la moto 

poco ma gocciola

Share this post


Link to post
CorradoB

ah beh...dai pensavo peggio! ?

Share this post


Link to post
gilly
27 minuti fa, CorradoB ha scritto:

ah beh...dai pensavo peggio! ?

si si... io l' ho dovuto fare sullo scooter che avevo... solo che li' era l' albero motore, e quindi ho dovuto togliere  plastiche varie,  pompa dell' acqua, volano e bobina...qui è in bella vista...

Share this post


Link to post
Saimon136

Ciao a tutti..premetto che io sono proprio ignorante in materia di moto...presto credo che mi accingerò ad acquistare la mia prima moto a 35 anni ..leggevo di vari problemi del leoncino ( papabile acquisto) perdita acqua radiatore perdita olio... una domanda mi sorge spontanea..ma stai problemi c'è l'ha solo benelli o anche altri marchi??!? Grazie e scusate l'ignoranza


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
CorradoB

Ciao Saimon, non è che siano problemi gravissimi e quasi tutte le marche possono averr e hanno "problemi" su modelli appena usciti che poi risolvono.. Alcuni ne hanno anche di più gravi.. Di certo dipende anche dal costo, modelli a basso costo avendo le case madri risparmiato su qualche componente è più probabile che ne abbiano.. Di certo li hanno anche quelle che costano un pacco di soldi.. È come diceva qualcuno "mi incazzo di più se ho problemi su una moto da 15000€ che per quella cifra pretendo sia perfetta.. Che su una da 6000€.." 

La moto perfetta non esiste.. O meglio la moto perfetta è quella che ti piace, che ti emoziona e fa passare in secondo piano i piccoli problemini che potrebbe avere! 

Sui forum poi fanno sempre più rumore i problemi di un modello che i suoi lati positivi! 

 

Edited by CorradoB
  • Like 1

Share this post


Link to post
Saimon136
Ciao Saimon, non è che siano problemi gravissimi e quasi tutte le marche possono averr e hanno "problemi" su modelli appena usciti che poi risolvono.. Alcuni ne hanno anche di più gravi.. Di certo dipende anche dal costo, modelli a basso costo avendo le case madri risparmiato su qualche componente è più probabile che ne abbiano.. Di certo li hanno anche quelle che costano un pacco di soldi.. È come diceva qualcuno "mi incazzo di più se ho problemi su una moto da 15000€ che per quella cifra pretendo sia perfetta.. Che su una da 6000€.." 
La moto perfetta non esiste.. O meglio la moto perfetta è quella che ti piace, che ti emoziona e fa passare in secondo piano i piccoli problemini che potrebbe avere! 
Sui forum poi fanno sempre più rumore i problemi di un modello che i suoi lati positivi! 
 

Ciao Corrado grazie per la risposta si vero..ne so qualcosa ad esempio sul forum del Peugeot 3008 di cui sono possessore di parla molto più dei piccoli difetti che dei pregi..forse nn avendo ancora la moto mi spaventano un po’ questi problemi rilevati..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
zzzz1975

Per quanto mi riguarda L assistenza si sta comportando bene....e per il momento questi difetti li perdono....

Edited by zzzz1975

Share this post


Link to post
gilly
1 ora fa, Saimon136 ha scritto:

Ciao a tutti..premetto che io sono proprio ignorante in materia di moto...presto credo che mi accingerò ad acquistare la mia prima moto a 35 anni emoji23.png..leggevo di vari problemi del leoncino ( papabile acquisto) perdita acqua radiatore perdita olio... una domanda mi sorge spontanea..ma stai problemi c'è l'ha solo benelli o anche altri marchi??!? Grazie e scusate l'ignoranza


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

sui forum si discute dei problemi, quando va tutto bene, si gira e basta....:asd:  per me, se la parte meccanica funziona, i dettagli hanno un' importanza relativa, poi...inutile girarci intorno...chi va a vedere questa moto, lo fa anche attirato dal prezzo....

Share this post


Link to post
Saimon136
sui forum si discute dei problemi, quando va tutto bene, si gira e basta....:asd:  per me, se la parte meccanica funziona, i dettagli hanno un' importanza relativa, poi...inutile girarci intorno...chi va a vedere questa moto, lo fa anche attirato dal prezzo....


Vero..il prezzo è accattivante è gioca un ruolo fondamentale soprattutto per chi come me si appresta a comprare la prima moto..che avendo famiglia nn vuole gravare sul bilancio familiare per uno sfizio personale..però è anche vero che l’occhio vuole la sua parte..la prima volta che ho incrociato il Leoncino per strada a momenti vado a tamponare quello davanti


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
gilly
4 minuti fa, Saimon136 ha scritto:

 


Vero..il prezzo è accattivante è gioca un ruolo fondamentale soprattutto per chi come me si appresta a comprare la prima moto..che avendo famiglia nn vuole gravare sul bilancio familiare per uno sfizio personale..però è anche vero che l’occhio vuole la sua parte..la prima volta che ho incrociato il Leoncino per strada a momenti vado a tamponare quello davanti emoji23.pngemoji2359.pngemoji23.png


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

 

prima moto...vuol dire che non hai mai avuto nulla,  almeno un motorino..... nessuna pratica ?...  provala bene , perchè  è pesantina e aprendo il gas va....

Share this post


Link to post
Saimon136
prima moto...vuol dire che non hai mai avuto nulla,  almeno un motorino..... nessuna pratica ?...  provala bene , perchè  è pesantina e aprendo il gas va....


No no sarebbe la mia Prima moto personale..per lavoro ho usato vari scooter tra cui un tmax e anche una moto Honda cbr500 rr fireblade..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
gilly
3 minuti fa, Saimon136 ha scritto:

 


No no sarebbe la mia Prima moto personale..per lavoro ho usato vari scooter tra cui un tmax e anche una moto Honda cbr500 rr fireblade..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

 

va beh, allora vai tranquillo...

Share this post


Link to post
Saimon136
va beh, allora vai tranquillo...


Purtroppo so che nn è la discussione giusta ma ne volevo approfittare per sapere..com’è che funziona il fatto di quando ci si ferma ,ad esempio al semaforo, che mettendo in folle e rilasciando la frizione si spegne ? Leggevo che alcuni utenti erano in questa situazione


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Marines89
1 ora fa, CorradoB ha scritto:

.. È come diceva qualcuno "mi incazzo di più se ho problemi su una moto da 15000€ che per quella cifra pretendo sia perfetta.. Che su una da 6000€.." 

...penso che fossi io a dire quella "massima" ma era riferita alle rotture. Forse era una cosa del tipo "preferisco rimanere a piedi a 5000km da casa con un albero motore rotto su una moto da 6000€ che a 10km da casa con un fusibile bruciato su una moto da 20.000€" 

O comunque il senso era quello.

In ogni caso, caro Saimon: prima di comprare la moto ti consiglio di informarti bene sul mondo "moto", non è come nelle auto dove ormai si sa come funzionano e basta sedersi, girare la chiave e partire che tutte vanno. Nelle moto ognuna è un mondo a sè stante.
Mi ritengo ancora "giovane" nonostante gli incombenti 30 anni ma di strada ne ho fatta già una buona quantità con una moto che vanta la croce di essere inaffidabile ma, nonostante gomme bucate, batterie a terra o il motorino d'avviamento morto, mi ha sempre riportato a casa anche da lontano, e si porta sulle spalle quasi 80.000km percorsi tutti da me in quasi 9 anni da quando la posseggo.

Tutte le moto possono avere probelmi così come tutte le moto possono andare bene.
Notoriamente le giapponesi sono inarrestabili e questo è, oggettivamente, un dato di fatto, problemi grossi non ne danno, basta tagliandarle regolarmente e le potrebbero vedere anche i tuoi nipoti ma, oggettivamente, peccano di personalità. Alle moto giapponesi, anche le più costose, manca quell'attrazione viscerale che anche la più scadente italiana può suscitare. Di contro le italiane, per quanto soddisfino oltre le aspettative la parte emozionale, hanno come scotto da pagare la possibilità di qualche mal di testa, ed è puramente soggettivo perchè ognuno risponde ai mal di testa a modo suo: c'è chi dà di matto per una fascetta lenta o chi è tranquillo di fronte ad un motore sbiellato, valli a capire sti motociclisti. Esistono anche le tedesche ma, per quanto siano infallibili, affidabili, regine del mercato ed assegni circolari, mi suscitano la diffidenza che puoi trovare in un cane quando vede per la prima volta una persona che non gli va giù.

In sintesi: ti consiglio di farti una cultura meccanica/elettronica, anche di base, della moto perchè fa parte del "buon motociclista" sapere come funziona la sua cavalcatura. Sappi che, come tutte le cose, se dedichi passione al tuo mezzo ti restituirà soddisfazioni. Abbi pazienza di fronte agli inconvenienti, anche i più gravi, perchè tutto quello che è prodotto dall'uomo è fallibile così come è riparabile. Infine nessuno ti costringere a scegliere un marchio piuttosto che un altro, è un mercato libero e se non ti sta bene una moto, il mercato ne offre altrettante di caratteristiche paragonabili, troverai sicuramente quella giusta per te.

Share this post


Link to post
Herr Doktor

Scusate ma non è così. Le moto sono veicoli evoluti e ben industrializzati. Sono finiti i tempi romantici delle perdite d'olio, puzza di benzina, impianti elettrici primordiali, sbiellate e grippaggi.

Ci sono marche, in generale le jap, con affidabilità totale anche riferito a veicoli da poche migliaia di euro. Sono poco emozionanti ? Può darsi, ma sai che emozione dover ricorrere alle officine visto che gli diamo comunque soldi buoni .

 

Se voglio provare le emozioni dei tempi che furono, una moto d'epoca

Share this post


Link to post
zzzz1975
24 minuti fa, Saimon136 ha scritto:

 


Purtroppo so che nn è la discussione giusta ma ne volevo approfittare per sapere..com’è che funziona il fatto di quando ci si ferma ,ad esempio al semaforo, che mettendo in folle e rilasciando la frizione si spegne ? Leggevo che alcuni utenti erano in questa situazione


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

 

Si spegne se hai il cavalletto giù e lasci frizione con marcia inserita...

Share this post


Link to post
Saimon136
...penso che fossi io a dire quella "massima" ma era riferita alle rotture. Forse era una cosa del tipo "preferisco rimanere a piedi a 5000km da casa con un albero motore rotto su una moto da 6000€ che a 10km da casa con un fusibile bruciato su una moto da 20.000€" 
O comunque il senso era quello.
In ogni caso, caro Saimon: prima di comprare la moto ti consiglio di informarti bene sul mondo "moto", non è come nelle auto dove ormai si sa come funzionano e basta sedersi, girare la chiave e partire che tutte vanno. Nelle moto ognuna è un mondo a sè stante.
Mi ritengo ancora "giovane" nonostante gli incombenti 30 anni ma di strada ne ho fatta già una buona quantità con una moto che vanta la croce di essere inaffidabile ma, nonostante gomme bucate, batterie a terra o il motorino d'avviamento morto, mi ha sempre riportato a casa anche da lontano, e si porta sulle spalle quasi 80.000km percorsi tutti da me in quasi 9 anni da quando la posseggo.
Tutte le moto possono avere probelmi così come tutte le moto possono andare bene.
Notoriamente le giapponesi sono inarrestabili e questo è, oggettivamente, un dato di fatto, problemi grossi non ne danno, basta tagliandarle regolarmente e le potrebbero vedere anche i tuoi nipoti ma, oggettivamente, peccano di personalità. Alle moto giapponesi, anche le più costose, manca quell'attrazione viscerale che anche la più scadente italiana può suscitare. Di contro le italiane, per quanto soddisfino oltre le aspettative la parte emozionale, hanno come scotto da pagare la possibilità di qualche mal di testa, ed è puramente soggettivo perchè ognuno risponde ai mal di testa a modo suo: c'è chi dà di matto per una fascetta lenta o chi è tranquillo di fronte ad un motore sbiellato, valli a capire sti motociclisti. Esistono anche le tedesche ma, per quanto siano infallibili, affidabili, regine del mercato ed assegni circolari, mi suscitano la diffidenza che puoi trovare in un cane quando vede per la prima volta una persona che non gli va giù.
In sintesi: ti consiglio di farti una cultura meccanica/elettronica, anche di base, della moto perchè fa parte del "buon motociclista" sapere come funziona la sua cavalcatura. Sappi che, come tutte le cose, se dedichi passione al tuo mezzo ti restituirà soddisfazioni. Abbi pazienza di fronte agli inconvenienti, anche i più gravi, perchè tutto quello che è prodotto dall'uomo è fallibile così come è riparabile. Infine nessuno ti costringere a scegliere un marchio piuttosto che un altro, è un mercato libero e se non ti sta bene una moto, il mercato ne offre altrettante di caratteristiche paragonabili, troverai sicuramente quella giusta per te.


Grazie..parole sagge..un primo passo è quello di seguirvi..come già detto prima incrociando per strada il Leoncino stavo andando a tamponare..qualcosa vorrà dire


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Si spegne se hai il cavalletto giù e lasci frizione con marcia inserita...


Si no ok..questo è normale..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Marines89
16 minuti fa, Herr Doktor ha scritto:

Scusate ma non è così. Le moto sono veicoli evoluti e ben industrializzati. Sono finiti i tempi romantici delle perdite d'olio, puzza di benzina, impianti elettrici primordiali, sbiellate e grippaggi.
Ci sono marche, in generale le jap, con affidabilità totale anche riferito a veicoli da poche migliaia di euro. Sono poco emozionanti ? Può darsi, ma sai che emozione dover ricorrere alle officine visto che gli diamo comunque soldi buoni .

Hai ragione Herr, ma non fraintendermi non sono un patito delle perdite d'olio, delle sbiellate e dei grippaggi, potessi passare all'elettrico l'avrei già in garage ma, complice la tecnologia ancora troppo acerba e costosa e infrastrutture ancora inesistenti qui in italia non si può pensare a questo passaggio.

Le moto giappo sono oggettivamente affidabili totalmente, non lo nego e non nego nemmeno che se avessi una giapponese forse non sarei nemmeno qui a scrivere, sono quindi scelte personali, come detto sopra, a guidare l'acquisto, nessuno obbliga nessuno.

Da ingegnere ancora mi chiedo come, dopo 100 anni di esistenza, chiunque non sia in grado di fare motori meccanicamente ineccepibili per resistenza e durata, tutti dal primo all'ultimo produttore. Così come l'elettronica che è nata molto dopo i motori ma galoppando nella sua evoluzione ha raggiunto e superato la meccanica e, nonostante gli anni di sviluppi, sembra che più ne mettano più dia problemi. E' una cosa che tecnologicamente non mi spiego. Filosoficamente la trovo una cosa sbagliata che, ad oggi, ci siano ancora problemi banali che dovrebbero essere parte della storia ma sono straziante attualità.

Ti seguiamo da quando ti sei iscritto e abbiamo seguito tutte le peripezie e sinceramente hai sbagliato a comprare la tua ex 251, non la prima, non potevi saperlo, ma la seconda. Si percepiva anche solo leggendoti che non ti convinceva e, sempre sinceramente, se una cosa non ti convince non bisogna insistere e infatti ti sei maledetto. Dovevi cambiare subito visto che il tuo rapporto con quella moto è iniziato zoppicando, l'avessi fatto forse avresti vissuto più sereno fin da subito.

Edited by Marines89

Share this post


Link to post
tlucianoit

Se ha messo più olio di quello che dovrebbe è normale che dove trova strada esce!

Edited by tlucianoit

Share this post


Link to post

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...