Jump to content
News Ticker
  • Se questo sito ti piace o ti è stato utile, sostienilo con una donazione. grazie
  • Regolazione freno estensione mono


    CorradoB

    Recommended Posts

    CorradoB

    Apro questo post perchè vorrei provare alcune regolazioni del mono avendo notato comportamenti "strani" del posteriore (tende ad allargare) sintomo di poco precarico... avendo i pneumatici a fine vita i sudetti comportamenti sono probabilmente causa anche dello pneumatico quasi "finito", ma proprio per questo vorrei provare a modificarlo per "sentire" meglio le effettive variazioni.

    Mi spiego meglio...con lo pneumatico in buone condizioni il solo precarico del mono di pochi millimetri sortiva effetti sensibili...aumentava notevolmente la tenuta del posteriore che tendeva meno ad allargare chiudendo quindi la traiettoria, questo a fronte di una rigidità maggiore e di una risposta più secca ma comunque accettabile visti i pochi millimetri di precarico che bastavano....ora con pneumatico quasi finito per ottenere quella reazione i millimetri di precarico sono decisamente aumentati e con loro la durezza del posteriore ma cosa peggiore è aumentata notevolmente la risposta  secca in estensione...per questo ho deciso di regolare il ritorno idraulico per diminuire la maggior risposta dovuta al maggior precarico, ed essendo un operazione per la quale bisogna smontare il fianchetto invece di procedere con uno scatto alla volta (procedura corretta da fare) ho provato più scatti.

    Intanto diciamo che per questa regolazione non serve la chiave, ma la ghiera che come detto non è lineare ma a scatti, gira a mano, quindi dopo aver segnato il punto in cui si trovava ho proceduto in senso orario (quindi a chiudere il registro e a rallentare il ritorno) ma con mia sorpresa dopo tre soli scatti sono sono arrivato fine corsa quindi tutto chiuso e con il ritorno il più lento possibile.Ho provato a ad aprire in senso antiorario per capire quanti scatti avrei a disposizione nel senso inverso e anche se non ho contato gli scatti effettivi, in base al segno fatto ho potuto "allentare" di ben due giri completi della ghiera...quindi ne emerge che di serie (almeno sulla mia)  il ritorno è quasi su tutto chiuso e quindi molto lento...

    Non ho ancora provato la moto per sentire cosa è cambiato (se effettivamente qualcosa sarà cambiato...) perchè devo andare su strade dove conosco perfettamente la reazione in base alle asperità e al tipo di asfalto.. ma la domanda mi sorge spontanea...il ritorno su quasi tutto chiuso di serie non cozza con la regolazione al minimo del precarico molla, sempre di serie? premesso quanto detto sopra con gomma nuova questa sensibilità a pochi milimetri di precarico molla potrebbe essere stato perchè il ritorno era chiuso quasi al massimo, quindi per lavorare bene aveva bisogno di maggior forza della molla e quindi precarico...oppure (andando in senso inverso, cosa che non ho mai fatto) aprire il ritorno per farlo lavorare bene anche con poco precarico e quindi avere un posteriore più preciso anche se morbido e più comodo sulle buche...in poche parole più precarico davo più avevo precisione del posteriore ma anche più durezza sulle asperità, e per guidare più comodo mi accontentavo di meno precisione quando invece sapendolo avrei potuto aprire il ritorno di qualche scatto e ottenere la solita precisione ma con una morbidezza maggiore.

    qualcuno ha provato questa regolazione? più che altro per sapere il vostro registro del ritorno idraulico, di serie, in che posizione era....se è uno standard quello che esce dalla casa, e quindi il miglior compromesso, oppure non sono tutti regolati uguali e li montano come viene senza tararli al meglio 🤔

    Edited by CorradoB
    Link to post
    CorradoB
    Posted (edited)

    allora...mi rispondo da solo 😂 ho fatto un giretto di prova e: tutto chiuso è una tavola! non si estende neanche in frenata...magari va bene su una pista, ma non sulle nostre strade ma ovviamente avevo estremizzato per capire al volo la reazione.....a questo punto sono tornato alla regolazione che avevo prima e con altra sorpresa il registro girava senza scatti 🤔 ....ho fatto un altro giro completo (sempre senza scatti) in senso antiorario e riprovato la moto....migliorata la comodità, ma troppo sfrenata in piega sulle asperità e sopratutto troppo trasferimento di carico in frenata....altra regolazione e altra sorpresa, sono tornati gli scatti 🤔 non so per quale motivo ma ora sia avanti che indietro si sentono chiaramente i clic che per qualche strana ragione dopo la prima regolazione su tutto chiuso erano spariti....vabbe, provando a muovere la ghiera con un cacciavite infilato tra telaio e fianchetto ho visto che si riesce a farla girare agevolmente quindi sono tornato alla posizione originale (a 3 scatti dal tutto chiuso) e ad uno scatto alla volta ho proceduto ad aprire fino a trovare un buon compromesso con 3 scatti in senso antiorario (3 scatti ad aprire più di prima, 6 scatti dal tutto chiuso) ..copia bene le sconessioni, è più morbida di prima, il trasferimento di carico in frenata maggiore si sente ma è minimo e non da fastidio e quel che più conta (almeno da queste prime prove) è che la sospensione lavora meglio e il posteriore è più "preciso" senza aumentare il precarico e quindi senza che diventi troppo rigida e scomoda.

    Conclusioni: di serie il ritorno è regolato troppo lento...e se con le gomme quasi finite, regolandolo un poco più veloce si sentono benefici mi immagino che con gomme nuove sia ancora meglio...resta da vedere se sono tutte regolate così dalla fabbrica e allora consiglio di regolare il ritorno idraulico qualche scatto in meno, da un minimo di 2 ad un massimo di 4 (da come sono di fabbica, se invece preferite partire da tutto chiuso direi 5 o 6 click)...in base alle proprie sensazioni ma comunque di aprirlo perchè va decisamente meglio...se invece non sono tutte uguali non resta che provare.

    Edited by CorradoB
    • Like 1
    Link to post
    Trkspqr

    Ma sai che sta cosa l'avevo riscontrata anche io? Va bene che l'ho presa usata ma credo che il mono posteriore non sia mai stato toccato! Il mio era talmente lento che comprimendo la moto a mano, al momento del rilascio, la stessa saltava! Con un mio amico che ne "capisce" più di me di settaggi (anche lui proviene dal mondo delle biciclette ) abbiamo messo al massimo il freno in estensione, credo che abbiamo aperto di max 5 click, e dopo questo la moto era tutta un'altra cosa!


    Inviato dal mio K10000 Pro utilizzando Tapatalk

    Link to post
    CorradoB
    27 minuti fa, Trkspqr ha scritto:

    credo che abbiamo aperto di max 5 click, e dopo questo la moto era tutta un'altra cosa! emoji7.png

    ho rifatto un giretto per delle commissioni e ho richiuso un click, forse è l'abitudine a come era prima ma la sentivo troppo sfrenata...ora sono anche io a 5 click da tutto chiuso e mi sembra perfetta 😉

    • Like 2
    Link to post
    Trkspqr

    Ultimamente sento una strana sensazione in curva, curve veloci, non riesco a capire se tenda ad allargare o meno...spero che non siano le gomme cambiate "da poco" (3000km credo) e voglio provare a "chiudere" un'altro po' l'ammo...

    La sensazione che ebbi quando la guidai con la nuova regolazione fu fantastica...

    Purtroppo, al momento non ci sono validi sostituti per l'anno post, ovviamente tenendo presente la discriminante dei "costi umani"...

    Ma non voglio "sporcare" il tread nuovo nuovo...attendiamo altri feedback!

     

    Inviato dal mio K10000 Pro utilizzando Tapatalk

     

     

     

     

     

     

    Link to post
    gilly

    non ho capito neanche come fare la regolazione giusta delle forcelle davanti, ( tu come sei messo con quelle ? ) figuriamoci se mi mettevo a toccare quello dietro, visto che l' hanno fatta proprio comoda quella regolazione.... comunque il precarico io lo ho al massimo, perchè nei tornanti stretti, mi tendeva ad allargare il posteriore, e mi dava a bassa velocita', la sensazione di finire per terra... ricapitolando, con tutto il precarico al massimo, come va tenuto il freno ?

     

    Edited by gilly
    Link to post
    CorradoB
    12 ore fa, Trkspqr ha scritto:

    Ma non voglio "sporcare" il tread nuovo nuovo...attendiamo altri feedback!

    si parla comunque di regolazione sospensioni 😉 ...di solito facciamo di peggio 😂

    12 ore fa, Trkspqr ha scritto:

    Purtroppo, al momento non ci sono validi sostituti per l'anno post, ovviamente tenendo presente la discriminante dei "costi umani"

    vero! ...immagino che bello guidare con delle sospensioni Ohlins (o equivalenti) ...indipendentemente dalle regolazioni, proprio per la qualità in se 😍

     

    12 ore fa, Trkspqr ha scritto:

    Ultimamente sento una strana sensazione in curva, curve veloci, non riesco a capire se tenda ad allargare o meno...spero che non siano le gomme cambiate "da poco" (3000km credo) e voglio provare a "chiudere" un'altro po' l'ammo...

    quando non si riesce a capire bene cosa fa il posteriore potrebbe essere che dipenda anche dalla regolazione della forcella che ovviamente influisce (come anche l'ammo influisce sull'anteriore) può allargare per colpa del mono ma anche della forcella che chiude troppo e di conseguenza si ha la sensazione che allarghi il posteriore....purtroppo sul Trk la forcella non è regolabile, ma anche la sola regolazione del freno in estensione che sul Leoncino è possibile, spesso non basta e ci vorrebbe il registro sul freno in compressione, che non abbiamo neanche sul mono, ma su quello almeno possiamo sopperire con un po di precarico che sortisce effetti simili...

    Queste indicazioni di base potrebbero esserti utili almeno per regolare il regolabile.

    La moto tende a ondeggiare nei curvoni veloci. E’ necessario aumentare sia il precarico che il freno in compressione. (vale per la forcella che per il mono)

    La moto tende ad allargare la traiettoria. Il precarico delle molle della forcella è eccessivo oppure il precarico della molla del mono è insufficiente così come potrebbe essere eccessivo il freno in estensione del monoammortizzatore.

    La moto tende a chiudere la traiettoria e lo pneumatico posteriore tende a derapare. Il retrotreno è troppo precaricato o c’è un eccessivo freno in compressione dell’ammortizzatore. La forcella è poco precaricata.

    • Like 1
    Link to post
    CorradoB
    Posted (edited)
    1 ora fa, gilly ha scritto:

    non ho capito neanche come fare la regolazione giusta delle forcelle davanti, ( tu come sei messo con quelle ? ) figuriamoci se mi mettevo a toccare quello dietro, visto che l' hanno fatta proprio comoda quella regolazione.... comunque il precarico io lo ho al massimo, perchè nei tornanti stretti, mi tendeva ad allargare il posteriore, e mi dava a bassa velocita', la sensazione di finire per terra... ricapitolando, con tutto il precarico al massimo, come va tenuto il freno ?

    @gilly per segnarlo e controllare come è in origine la prima volta ti conviene smontare il fianchetto....ma poi con un cacciavite riesci ad infilarti tra telaio e fianchetto e a far girare sia avanti che indietro la ghiera, e andando a scatti anche se non la vedi bene ri riesce a regolarla 😉

    col precarico al massimo anche il freno in estensione dovrebbe essere quasi al massimo (non tutto chiuso perche diventa una tavola, diciamo uno o due click indietro dalla posizione tutto chiuso) per contrastare la maggior forza della molla che altrimenti con poco freno idraulico in estensione farebbe estendere il mono troppo velocemente e non copierebbe bene le sconessioni...il tuo problema nei tornanti stretti e quindi a bassa velocità potrebbe essere proprio dovuto all'eccessivo freno in estensione come me e Trkspqr...io proverei a togliere il freno di qualche click, ovviamente levando prima precarico altrimenti come detto sopra, poco freno e tanto precarico, la moto sulle sconnessioni salta come un capriolo 😉 per prima cosa controlla a quanti click dal tutto chiuso sei di fabbrica, cosi abbiamo anche un riscontro con la mia se sono regolate tutte uguali, poi con zero precarico o poco più (per comminciare) dalla posizione di fabbrica (non dal tutto chiuso) togli 3 o 4 click al freno in estensione e vedi come va..nel caso sia troppo sfrenato (non dovrebbe esserlo con poco precarico, ma sicuro noterai traferimenti di carico in frenata) richiudi di un click alla volta..nei curvoni lenti dovrebbe migliorare rimanendo al contempo più morbida avendo poco precarico...

    Il problema maggiore è sempre il compromesso da trovare....perchè una regolazione perfetta per il misto stretto non andra bene per il veloce, come una regolazione perfetta per un asfalto liscio non andra bene (anzi fara schifo) per lo sconnesso, e sulle strade diversamente dalla pista troviamo tutte queste situazioni insieme.

    Con la forcella non ho mai sentito il bisogno di modificarla, l'ho fatto proprio ieri per la prima volta, ma non per la tenuta o le reazioni sullo sconnesso, ma per contrastare l'ondeggiamento tra il posteriore e l'anteriore e lo spostamento del carico che ne deriva ..sentendola "diversa" a causa dell'effetto delle regolazioni sul mono (che ora ho meno frenato di due click rispetto alla posizione di fabbrica che ripeto sulla mia era a tre click dal tutto chiuso) ho provato a chiudere il freno di mezzo giro e l'ondeggiamento viene efficacemente contrastato ma sentendola troppo lenta nel ritorno e non sapendo bene come mi reagirebbe nelle sconnessioni (la forcella, nelle reazioni impreviste , fa più "paura" che il mono 😉) sono tornato indietro di 1\4 di giro....contrasta comunque lo spostamento del carico ma non ho ancora provato le varie situazioni per poter dare un feedback..specialmente uscita di curva in accelerazione, dove troppo frenata fa si che non si estenda e nel migliore dei casi allarghi la traiettoria, nel peggiore perdi aderenza all'anteriore e baci l'asfalto.. e comunque conviene capire bene una regolazione alla volta, già non è facile, poi se oltre alle varibili dei vari tipi di asfalto aggiungiamo anche quelle delle regolazioni contemporane di anteriore e posteriore non ne usciamo "vivi" 😂

    Edited by CorradoB
    • Like 1
    • Upvote 1
    Link to post
    Niko il Brusco

    Ammazza.. bravo Corrado...non posso dire altro.

    • Thanks 1
    Link to post
    gilly

    allora...non serve smontare il fianchetto, basta togliere la vite a brugola sopra, allargare un po' il fianchetto ed entrarci con una mano...a proposito di quella vite...la mia moto deve essere stata montata da un cinese incazzato , perchè mezzi i bulloni sono stretti alla morte, e mezzi lasciati lenti... quello l' ho subito spanato, ma deve essere colpa della qualita' dell' acciaio della vite, perchè poi l' ho stretta all' esterno con una pinza a scatto e si è svitata senza grossi problemi... allora, ho provato a segnare , ho avvitato e sentito 11 scatti , poi tornato al punto segnato e svitando ho sentito 67 scatti e poi girava a vuoto....tornato al punto zero, in avanti ha fatto solo 5 scatti....boh....

     

    rettifico perchè ho fatto un po' di confusione... dal manuale

    000425.thumb.jpg.b60b7f956d326763462d9d421f72e668.jpg

     

    quindi, la massima frenatura si ha a fine corsa in senso antiorario,  dal segno che ho fatto la ho a -5click    (si deve essere assestato perchè alla prima prova era diverso, pero' metto la situazione attuale) girando in senso orario, dopo 67 click gira a vuoto...

    Edited by gilly
    Link to post
    gilly

    aggiungerei anche una cosa sulla regolazione del precarico...dico come funziona sulla mia,  visto che queste moto sembrano diverse una dall' altra... intanto munirsi di guanti belli spessi, per non massacrarsi la mano, come ho fatto io...da completamente scarico , avvito in senso orario,  fino che a si sente resistenza, cioè non si riesce piu' ad andare avanti... attendo una trentina di secondi , e riprovo ad avvitare e sento che va ancora avanti un quarto di giro, continuo cosi' fino a quando anche dopo l' attesa non  gira piu' , a quel punto sono a fine corsa, e tolgo la quantita' che mi sembra piu' opportuna, svitando, non so perchè fa cosi', forse la molla deve assestarsi...

    Link to post
    CorradoB
    4 ore fa, gilly ha scritto:

    la massima frenatura si ha a fine corsa in senso antiorario, 

    no gilly le frecce sono riferite al pomello come se lo guardassi dall'alto...la freccia 2 indica il senso orario (invitare)...la freccia 3 indica il senso antiorario (svitare) quindi la massima frenatura si ha girando in senso orario (invitare) come descritto....ma indipendentemete dalle frecce se provi ad invitare vedrai che ad ogni click ritorna molto più lentamente fino ad arrivare a fine corsa (tutto chiuso) che quasi non ritorna 😉

    il fatto che gira a vuoto lo ha fatto anche a me...probabilmente perchè sono arrivato a fine corsa, anche se io ci sono arrivato solo invitando, in senso orario e quindi tutto chiuso e l'ammo era un "legno"

    4 ore fa, gilly ha scritto:

    non serve smontare il fianchetto

    l'avevo scritto....con un cacciavite tra telaio e fianchetto si arriva a farlo girare senza neanche togliere una vite 😉

     

    ricapitolando credo che tu abbia fatto un po di confusione 😉 i 5 click che dai prima del tutto chiuso (invitare, in senso orario) sono in linea con la mia regolazione, aspettiamo qualche altra conferma, ma credo sia lo standard...anche perchè vedrei molto strano che uscisse dalla casa 67 click "aperto" praticamente sfrenato al massimo 🤔

    3 ore fa, gilly ha scritto:

    ioè non si riesce piu' ad andare avanti... attendo una trentina di secondi , e riprovo ad avvitare e sento che va ancora avanti un quarto di giro, continuo cosi' fino a quando anche dopo l' attesa non  gira piu' , a quel punto sono a fine corsa, e tolgo la quantita' che mi sembra piu' opportuna, svitando, non so perchè fa cosi', forse la molla deve assestarsi...

    non si deve forzare...quando arrivi a fine corsa la prima volta basta...

    è come dici, la molla si assesta e dopo un po puoi dare qualche giro in più....ma non serve e credo che sia anche deleterio farlo...

    Link to post
    gilly
    4 ore fa, CorradoB ha scritto:

    no gilly le frecce sono riferite al pomello come se lo guardassi dall'alto...la freccia 2 indica il senso orario (invitare)...la freccia 3 indica il senso antiorario (svitare) quindi la massima frenatura si ha girando in senso orario (invitare) come descritto....ma indipendentemete dalle frecce se provi ad invitare vedrai che ad ogni click ritorna molto più lentamente fino ad arrivare a fine corsa (tutto chiuso) che quasi non ritorna 😉

    inserendo la mano tra telaio e fianchetto, di cui ho tolto solo la vite sopra e dilatato un po',  girando in senso antiorario dal lato destro arrivo a fine corsa, quello intendevo

     

    4 ore fa, CorradoB ha scritto:

     

    non si deve forzare...quando arrivi a fine corsa la prima volta basta...

     

    credo che per "non forzare" intendano usare qualche chiave, o leva per aumentare la forza,  a mano non credo si possano fare danni, e comunque io a fine corsa ci sono arrivato solo con quel sistema ( se continua a girare, che fine corsa è ?...)    comunque adesso ho il precarico da fine corsa allentato di un quarto di giro, il freno posteriore da fine corsa indietro di 4 tacche , e forcella da tutto chiuso indietro di due giri.... non mi pare vada male...

    Link to post
    CorradoB
    2 minuti fa, gilly ha scritto:

    comunque adesso ho il precarico da fine corsa allentato di un quarto di giro, il freno posteriore da fine corsa indietro di 4 tacche , e forcella da tutto chiuso indietro di due giri.... non mi pare vada male...

    io ho il precarico di 2 mm (io lo guardo nello spostamento molla) ritorno idraulico come te, da tutto chiuso indietro 4 click....guida comoda anche se con cosi poco precarico allarga un pochino il posteriore, ma potrebbe essere la gomma quasi finita e comunque è poco, solo in uscita e in accelerazione ed è quasi divertente 😂 e comunque preferisco farlo lavorare nel SAG giusto anche se sarei gia fuori dei parametri con solo io sopra..ma va bene non avendo la regolazione della compressione non si può far altro.

    ...per la forcella non so i giri...ma dalla posizione originale avevo provato a chiudere di mezzo giro e non andava male ma la sentivo troppo lenta, e sono tornato indietro di 1\4 quindi appena più frenata della posizione iniziale e mi sembra vada benissimo, e anche qui con la gomma anteriore non proprio ottima...

    per sfizio ho provato, sempre dalla posizione originale, a fare mezzo giro a svitare per sentire come va meno frenata...otre che come dicevo sopra aumentano i trasferimenti di carico, nel dritto e nelle buche è decisamente meglio e più comoda, ma in curva l'anteriore punta meno la corda e tende ad allargare, perde precisione....questo con solo mezzo giro, quindi visto che all'anteriore questo comportamento al contrario del posteriore non mi diverte per niente sono subito tornato alla posizione precedente e cioè come di serie con 1\4 di giro in più a chiudere ed è tutta un'altra cosa sia in curva che come trasferimenti di carico, precisissima e che punta la corda come un cecchino 😉 credo che se cambierò ancora il ritorno sulla forcella andrò in questa direzione ( ancora più frenata), magari un altro quarto di giro alla volta....dopo che mi sarò abituato a questa impostazione probabilmente migliorerà ancora senza che senta cosi tanta differenza (lenta) come l'ho sentita la prima volta...sicuramente con buona pace della comodità sullo sconnesso, ma molto più divertimento nella guida 😉

    Link to post
    gilly
    1 ora fa, CorradoB ha scritto:

    io ho il precarico di 2 mm (io lo guardo nello spostamento molla)

    tu sei troppo tecnico, io queste piccole differenze faccio fatica a intuirle, mi viene piu' naturale adattarmi alla moto che il contrario...per dire, quando ormai la gomma davanti era in condizioni di profilo pietose oltre che consumata,  in curva avevo cominciato a spostare il culo sulla sella come "quelli veri" il che mi faceva un po' ridere, per compensare la difficolta' della piega...adesso con la gomma nuova sono tornato a una guida piu' normale,  volevo chiederti come misuri lo spostamento molla...(ovvio con il calibro, intendo i punti di misurazione)

    • Like 1
    Link to post
    CorradoB
    9 ore fa, gilly ha scritto:

    tu sei troppo tecnico

    ma che tecnico...è solo che sento subito le differenze, come sento una leva più bassa dell'altra anche se di un solo millimetro, o l'inclinazione del manubrio...anche io mi abituo alla moto, e a volte i cambiamenti,anche se in meglio, faccio fatica ad "accettarli" ...se poi peggiorano, che sia ciclistica che postura mi danno particolarmente fastidio 😉

    9 ore fa, gilly ha scritto:

    in curva avevo cominciato a spostare il culo sulla sella come "quelli veri" il che mi faceva un po' ridere,

    anche a me fa strano spostare il culo 😂 sposto solo il peso del corpo nella parte alta, le spalle per capirci..

    9 ore fa, gilly ha scritto:

    volevo chiederti come misuri lo spostamento molla...(ovvio con il calibro, intendo i punti di misurazione)

    in questo spazio

    45665854_10217567035958123_7601580531775438848_n.jpg.9f05492973665531536bce8f16f814de.thumb.jpg.01afe6bfe761343a9ba5692e5dca8a69.jpg

     

    • Like 1
    Link to post
    Niko il Brusco
    11 ore fa, gilly ha scritto:

    tu sei troppo tecnico, io queste piccole differenze faccio fatica a intuirle, mi viene piu' naturale adattarmi alla moto che il contrario...

    Idem... Azz Corrado ha una sensibilitá incredibile, sente i "millimetri" di scostamento.. io sento solo i dolori al culo e in base a quelli mi sposto sulla sella.. 

    Però sta cosa è interessante.. vi seguo, almeno imparo qualche cosa.

    Link to post
    Cosimo

    Buongiorno a tutti.

    Volevo chiedere  se qualcuno del forum ha aumentato la forza della molla sull'ammortizzatore posteriore. A me capita che quando vado in due appena trovo un piccolo dislivello dell'asfalto mi arriva facilmente a fine corsaesento l'intervento del gommino di fine corsa non considerando l'eventuale colpo. Se qualcuno può consigliarmi eventuale intervento 

    20200812_080827.jpg

    20200812_080832.jpg

    Edited by Cosimo
    • Like 1
    Link to post
    CorradoB
    Posted (edited)
    4 ore fa, Cosimo ha scritto:

    Volevo chiedere  se qualcuno del forum ha aumentato la forza della molla sull'ammortizzatore posteriore.

    Cosimo leggiti quella discussione linkata da Maurizio, parla soprattutto della regolazione del ritorno ma ti da un idea più chiara sul cosa andrai a fare...e poi se aumenti molto il precarico molla (quello con la manopola nera) dovrai anche aumentare un poco anche il freno in estensione (almeno uno scatto, se come me sei già a pochi click dal tutto chiuso).

    Fai una cosa alla volta...parti dal precarico, dagli qualche giro in senso orario fino a che vedi la molla spostata di 2mm (a vedere dalle foto sembra che hai zero precarico) tieni conto che a zero va bene per il solo pilota di 75 kg...se te sei 90 per esempio, quei due millimetri ti serviranno solo per te ...inoltre quando vai col passegero dovrai dare altri due o tre millimetri di precarico.

    La cosa migliore sarebbe farlo quando vai in due e poi tornare alla posizione da "solo pilota" ..ma puoi trovare anche un compromesso per non stare sempre ad aumentare e diminuire...ovviamente col compromesso ti troverai in una situazione un po troppo "dura" da solo e un po troppo "morbida" in due....non ideale ma meglio che sempre a zero precarico sia da solo e a maggior ragione in due.

    Per vedere di quanti millimetri stai precaricando fai riferimento alla foto qui sotto per capire quale è la parte che si muove..a sinistra è a 0 la molla è a battuta e dovrebbe essere la tua posizione, a destra è a 7 mm che dovrebbe essere il massimo del precarico....se per caso in due dovessi arrivare a precaricare cosi tanto allora dovrai anche intervenire sula ghiera in alto come spiegato nella discussione linkata e girare di uno o due click in senso orario la suddetta in maniera da compensare con il ritorno più lento la maggior forza che avrà la molla così precaricata..ma se precarichi di solo due o tre millimetri, e così facendo risolvi il problema che ti arriva in mono a fine corsa, non è indispensabile farlo.

    per qualsiasi chiarimento o aiuto non farti problemi, chiedi 😉

    Inked45665854_10217567035958123_7601580531775438848_n.jpg.9f05492973665531536bce8f16f814de.thumb.jpg.01afe6bfe761343a9ba5692e5dca8a69_LI.jpg.c7874b183b531da23b0cc5e439ede20b.jpg

     

     

    Edited by CorradoB
    • Like 1
    Link to post
    Cosimo

    Buonagirnata a tutti.

    Prima di tutto volevo ringraziare chi mi ha risposto circa il messaggio della regolazione molla sospensione posteriore dopo aver effettuato un giro di ghiera la distanza della spira alla base della sospensione ora è di 4 mm circa, contro i 7 mm in posizione soft e 0 mm tutto stretto (ho pensato forse il giusto e nel mezzo ahaha) 20200812_080832.thumb.jpg.2f8ad2a4b2123552459337a29d847337.jpgho provato la mia leoncino indubbiamente ora è  uno spettacolo in curva mi tiene molto meglio anche se dirò si è irrigidita abbastanza. Vi farò  sapere appena avrò la possibilità di farmi un giro con un passeggero 

    20200812_080832.jpg

    2020-08-13 14.38.39.jpg

    Link to post
    CorradoB
    5 ore fa, Cosimo ha scritto:

    7 mm in posizione soft e 0 mm tutto stretto

    qui hai fatto confusione....7 mm sono quando è in posizione hard....0 mm quando è in posizione soft 😉

    detto questo per chiarezza dalle foto si vede che l'operazione che hai fatto è giusta e 4 mm sono più che sufficienti per il solo pilota...e come hai notato è molto dura...se ti bastano per non andare a pacco quando sei in due quasi sicuramente è il giusto compromesso, ma potresti provare a tornare a 3 mm , specialmente se guidi più da solo che in due, magari non hai il posteriore cosi duro e non vai comunque a pacco i rari casi in cui sei in due....di certo se per qualche motivo dovessi aumentare ancora oltre i 4 mm tieni in considerazione di chiudere di uno o due scatti il ritorno idraulico (ghiera superiore) girando in senso orario...il posteriore diventera ancora più duro, ma è quasi indispensabile farlo per compensare la velocita di ritorno sulle asperità che con la molla cosi precaricata diventerebbe troppa.

    Link to post
    Cosimo

    Qui c'è  da discutere se io irrigidisco la molla vuol dire che la stringo quindi i 7mm diventerebbero meno se invece allento le spire della  molla si allargano o mi sbaglio?

    Edited by Cosimo
    Link to post
    Mrz80
    Qui c'è  da discutere se io irrigidisco la molla vuol dire che la stringo quindi i 7mm diventerebbero meno se invece allento le spire della  molla si allargano o mi sbaglio?
    I mm di cui parli sono di accorciamento della molla. La allontani dalla sede del punto in cui appoggia quando è alla massima estensione. Quando accorci una molla lei si irrigidisce. 0mm molla "molla", 7mm molla "dura".
    Scusa il giro di parole

    Inviato dal mio Mi 9 SE utilizzando Tapatalk

    • Upvote 1
    Link to post

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

    ×
    ×
    • Create New...

    Important Information

    Utilizziamo cookie per migliorare l’esperienza di navigazione. Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy. Privacy Policy