Jump to content
Notizie
  • Se questo sito ti piace o ti è stato utile, sostienilo con una donazione. grazie

Leaderboard

  1. Marines89

    Marines89

    Supporter


    • Points

      4

    • Content Count

      6,841


  2. ANDREA.CALZONI

    ANDREA.CALZONI

    Membri


    • Points

      3

    • Content Count

      8


  3. CorradoB

    CorradoB

    Supporter


    • Points

      2

    • Content Count

      1,172


  4. gilly

    gilly

    Membri


    • Points

      2

    • Content Count

      372



Popular Content

Showing content with the highest reputation since 06/11/2019 in all areas

  1. 1 point
    guarda, con la mia TreK 1130 difficilmente vado oltre i 6000rpm anche nella guida allegra perchè il flesso della coppia finisce oltre i 5000 (dove appunto c'è il picco della massima), ed è bellissimo così perchè minimizzando l'uso del cambio e limitandolo alla 2-3-4 c'è tutto quello che serve per andare oltre codice in qualunque strada di montagna o tutte curve. Poi comunque non sono uno che strapazza la meccanica e quindi preferisco una marcia in più che una in meno troppo tirata e troppo nervosa.
  2. 1 point
    Salve ho riscontrato un particolare problema. Quando parcheggio la moto sotto il Sole alla partenza ai bassi reggini la moto pare scarburata mi tentenna cioe non va, devo x forza spalancare l'accelleratore x normalizzare la moto. Qualcuno mi sa dire qualcosa in proposito.Ho preso appun. Al conc.
  3. 1 point
    gia',... l' altra 500 bicilindrìica che ho avuto , aveva solo 13 cavalli....
  4. 1 point
    Se una pattuglia ti ferma e ti fa un controllo "fatto bene" potrebbe sospenderti il libretto di circolazione con obbligo di reinstallazione di componente originale e revisione straordinaria, senza contare la multa salata. E in quel caso che la moto vada che è una bellezza poco conta. Ma penso siate consapevoli di questo. Buona strada
  5. 1 point
    Ciao a tutti. se qualcuno ricorda di me , avevo chiesto consigli per l’acquisto di una Trk oppure di una Leoncino.Premetto che sono già possessore di una Bmw R1150 Rt , la “Nimitz” per utilizzare il suo soprannome .Quindi cercavo una seconda moto economica e snella da poter utilizzare durante l’estate per il tragitto lavorativo.Bene , vado 1 mese fa dal concessionario di zona , veramente gentilissimo in quanto mi ha fatto provare Trk/Trk X/ Leoncino e Leotrail(la mia intenzione era quella di dare le mie impressioni di guida delle diverse versioni per possibili nuovi benellisti indecisi ,ma dopo quanto accaduto ieri sinceramente me ne passata la voglia 🙈) convinto alla fine di prendere la Trk X , la mia dolce moglie vede la Leo e mi dice : “ prendi questa se propio che la posso guidare anche io qualche volta , visto che tu nei hai già una ......” ; dopo 10 gg il Leo era già nel ns garage. Messo bauletto , valigia laterale sx Givi, parabrezza Puig (volevo postare foto perché la questione parabrezza e’ sempre molto influenzata dal fattore estetico/utilita’ ) : ritirata dal conce ho preso la pioggia (fatti tot 50 km) , il Sab successivo altri 150 km con pioggia verso il veronese poi pioggia per settimane. Ieri,finalmente , partenza da Bs per Pinzolo per un po’ di fresco con 3 amici : prendo la Leo per svezzarla mi sono detto.Mi sono veramente divertito come un bambino , posti stupendi , aria che non prendevo da anni non essendo abituato ad una nuda , motore e ciclistica ottimi , persino la comodità pedane/sella/ manubrio ottima per i primi 220 km ( sono alto 183 cm) il tutto rapportato al prezzo ma devo dire non solo (non sono un tecnico ma sono alla mia 7ma moto di marche diverse pertanto sulla qualità costruttiva ed altro posso dire la mia) . Quindi acquisto azzeccato , avviso la moglie che era a casa che il “suo” mezzo andava a meraviglia e felice ,dopo pranzo, ci incamminiamo per il ritorno. Il trip del contachilometri segna 220 km quindi faccio benza ( si, anche la mia ha il problema del galleggiante difettoso ma lo sapevo) e scendiamo preparandoci all’abbraccio del caldo di pianura🥵. Un paio di curve , una leggera salita , accelero e ..........😵😬🤐🙈😵😩😔😩 la Leo ha una calo improvviso di potenza fino a spegnersi.Riaccendo 2/3 volte , parte e si spegne .Cerco di raggiungere un posto più sicuro rispetto al bordo strada, lo trovo e nel frattempo i miei amici , non vedendomi , ritornano .E pensare che mi avevano fatto battute sul’acquisto della Benelli , li avevo fatti ricredere standogli dietro tranquillamente in montagna ( senza ritmi sostenuti ovviamente) ed erano quasi invidiosi 🤣 sui soliti 2/3 motociclisti incontrati che avevano fatto i complimenti alla Leo vedendola parcheggiata......😭😭😭😭😭😭. Chiamo prima il conce , notiamo che all’accensione non parte la pompa della benzina (quel ronzio al giramento della chiave) quindi molto probabile che sia un gusto alla stessa oppure un fusibile , non so ...... fortuna che avevo preso un set di cacciaviti universali (me la sono tirata ???) per il primo viaggio serio ,quindi almeno sono riuscito a controllare batteria, fusibili etc ma niente . Perdite strane non c’è ne sono , avvisi sul comportamento della moto prima dell’accaduto nulla , boh ....... morale , carro attrezzi con me e la Leo sopra verso un rivenditore d’auto dove al momento la Leo giace .Ritorno in sella con uno degli amici ,per fortuna non ero solo ma cmque ero a 150 km da casa anche se non nel deserto.Mi hanno rincuorato offrendomi una coca fresca , “ sono cose che capitano “ dicono ..... si però , vero che le cose importanti nella vita sono altre, ma rimanere a piedi con mezzo nuovo dopo meno di 500 km fatti , dopo esserti divertito ed innamorato ..... e’ frustrante ; sbaglio ? Ho scritto oggi perché ieri dovevo ancora somatizzare : e’ la seconda volta in 15 anni di moto che resto a piedi ma mai su un mezzo nuovo 😩😳.... non ho cercato nei post se ci fossero già problematiche simili - fermo restando che sia la pompa della benzina - non mi andava propio ma è giusto condividere con il gruppo le propie esperienze , del resto il senso dello stesso e’ l’appartenenza . Concludo dicendo che alla Leo darò una seconda chance poi, se dovesse ricapitare, mio malgrado tornerà da dove è venuta: per mio carattere ed esperienza quando perdi la fiducia del mezzo sopra al quale sei seduto ,a torno o ragione, finisce tutto e nulla sarà più come prima . E’ cosi anche nella vita del resto 😂. Oggi chiamerò l’assistenza Benelli al numero verde e ,se volete, vi darò aggiornamenti. Peccato , oggi avrei voluto darvi solo le mie impressioni positive sulla Leo ..... Buona giornata e viaggio a tutti i benellisti e motociclisti del gruppo . Marco F.
  6. 1 point
    Mah guarda, a dispetto di anni fa e di tanti altri modelli di cubatura maggiore ma appunto limitati questo è un motore che è stato progettato per avere quella potenza favorendo i medi regimi (quelli che si usano di più). Anche togliendo una fantomatica "limitazione" (se presente) quanto potrà guadagnare? Cavalli che conti sulle dita di una mano? Meglio godersela che da quel che so è piacevole già com'è
  7. 1 point
    Avevo già postato nella discussione sul confort sella ma non avevdo niente a che fare col confort, e avendo ottenuto un buon risultato finale ho deciso di aprire un post dedicato per dargli più visibilità a favore di chi volesse farselo per il proprio felino..per migliorare la sella, diciamolo pure, un po bruttina 😉 è più facile a farsi che a dirsi,ma se si hanno due dritte è meglio.... allora, ci vuole un foglio di carta adesiva da mettere nella stampante dove stampare la scritta, un cutter tipo bisturi è l'ideale, per essere precisi e un po di pazienza a ritagliare la scritta, un caricabatteria da auto\moto, cotone, acqua e sale.. e ovviamente un pezzetto di alluminio da 1,2\1,5 mm che almeno rimane rigido. Io ho tagliato l'alluminio nella forma e misura giusta per la targhetta che non poteva essere altro se non l'ovale tipico della leoncino ( 100mm x 25mm ma per coprire la scritta del sedile si può fare anche qualche mm in meno, forse sarebbe anche più bella ) ho rifinito i bordi con la lima e carteggiato per eliminare i graffi e renderlo lucido. Ho stampato sulla carta adesiva la scritta BENELLI e ritagliato le lettere stando attento, nel possibile, a non staccare mai il bisturi per fare un taglio preciso seguendo tutto il perimetro con un unico taglio per ogni lettera ( tranne la B e le E che hanno la parte interna) con particolare attenzione a ricongiungere bene l'inizio e la fine...questo perchè se si eseguono più tagli per ogni lettera si rischia non riprendere nel punto esatto in cui avevamo lasciato e ogni difetto si vedrà benissimo a lavoro finito, comunque essendo piccolo lo stencil che stiamo creando si riesce bene a farlo ruotare per avere sempre il bisturi al verso giusto senza staccarlo mai...tolte le lettere ho attaccato il negativo dell'adesivo come stencil sulla targhetta e riposizionato le due parti interne della B e delle E assicurandomi che fosse ben attaccato.. Ho preso un comune caricabateria, il positivo va fatto toccare sulla targhetta (sul retro visto che il davanti è protetto dall'adesivo) e al morsetto del negativo ci va il batuffolo di cotone (ovatta) In un contenitore ho preparato acqua con sale da cucina , molto importante che sia satura di sale ..una manciata di sale in mezzo bichiere d'acqua basta, e comunque quando il sale non si scioglie più è satura (alcuni usano anche l'aceto nella soluzione salina..io ho usato solo il sale, magari con l'aceto si hanno altri risultati, basta sperimentare) .. a questo punto si zuppa il cotone nella soluzione e si porta a contatto tamponando la scritta da incidere...la "tecnica" si chiama incisione per elettrolisi, la parte protetta dall adesivo non viene interessata dalla reazione chimica, si sente lo sfrigolio dell'acqua che bolle per il passaggio della corrente, sia il metallo che il cotone imbevuto si scaldano, non tanto da bruciare le dita ma dipende da quanto si insiste, il cotone si annerirà per il metallo asportato ...più si tiene a contatto e più profonda verrà l'incisione, ovviamente stiamo usando una potenza di 12volts e il metallo si corroderà pochi decimi anche insistendo tanto ..consiglio di provare su uno scarto,così si capirà meglio quanto si andrà ad incidere e ci si potrà regolare di conseguenza sul tempo di contatto e sulle passate che si dovranno fare per ottenere il risultato desiderato, e anche per non superare la temperatura che farebbe rovinare l'adesivo con le ovvie conseguenze... io dopo un paio di passate da 5+5 secondi di tamponatura per lettera ho ottenuto il risultato che si vede in foto, poco profondo, solo qualche decimo, ma molto netto e preciso, dipende comunque dal materiale che si usa, non tutte le leghe di alluminio sono uguali..alcune anneriscono anche, quello che ho usato io è solo scurito leggermente. Io ho deciso di lasciarlo come è venuto perchè mi da l'idea di antichizzato...ma si puo anche colorare la scritta con un penarello INDELEBILE che sul ruvido dell'incisione si fissa bene e seguendo i contorni della stessa il risultato è ottimo. Per il fissaggio sulla sella avevo pensato in un primo momento a dei rivetti a battere, ma poi ho deciso per delle piccole vitine da 3mm a brugola le quali avendo un tiraggio maggiore, rispetto ai rivetti, si possono strigere fino a far affondare la targhetta nella gommapiuma della sella, che oltre a risultare più bella esteticamente porta anche il vantaggio di non impigliarsi accidentalmente. Per finire, non siamo bambini, ma devo dire due parole sull' incisione elettrolitica "fai da te" ..non è un operazione pericolosa ma stiamo usando la corrente che anche se a basso voltaggio richiede SEMPRE massima attenzione! Il mio caricabatterie ( da pochi euro) ha retto benissimo ma non è uno strumento costruito per quello scopo quindi mettete in conto che potrebbe andare in corto se si insiste parecchio o se si toccano i poli, specialmente se non è munito di protezioni.. inoltre si sta "lavorando" con una reazione chimica, non tale da dover indossare una tuta hazmat, ma i vapori, specialmente se si usa l'aceto non sono consigliabili come aereosol 😂 Due foto di una prova che ho fatto...si vedono bene la ruvidita del metallo corroso, il bordi netti e anche i difetti che verrano riportati sul metallo se i tagli sull adesivo usato come stancil non saranno precisi( in alto a sinistra si vede un millimetro di taglio fuori dai contorni) e infine una prova di colorazione. Qui un tutorial sull'elettroincisione, ma you tube ne è pieno e anche con sistemi diversi: https://www.youtube.com/results?search_query=incisione+su+carter+moto
  8. 1 point
    Corrado sei sempre un vulcano di idee e anche ottimamente realizzate, complimenti per la fantasia e la manualità 👌
  9. 1 point
    Anche io ho gli stessi problemi. Al lavoro lascio la moto al sole, e quando riparto all'uscita, per i primi minuti sembra che la centralina tagli l'erogazione (fa quasi lo stesso rumore delle F1 mentre percorrono la corsia dei box per capirci). Fatto il primo km, una volta smaltita la temperatura eccessiva tutto torna nella norma. Situazione fastidiosa ma credo sia normale con questo caldo Inviato dal mio EVA-L09 utilizzando Tapatalk
  10. 1 point
    Mah ci sta. Stando sotto al sole I sensori di temperatura rilevano una temperatura che non è effettivamente quella dell'aria aspirata ma è quella dovuta al surriscaldamento per la luce solare. Di conseguenza finché non si fa qualche km per far raffreddare tutto e la centralina esegue le correzioni dovute può essere che la carburazione un po magra dia qualche effetto strano di erogazione.
  11. 1 point
    Piccolo aggiornamento ....ora si inizia nuovamente a fare vari passi montani anche di notte ..... sempre più soddisfatto dei soldi spesi per il faretto....la prima foto è con posizione+abbagliane, la seconda anche con il faretto...senza sarei in seria difficoltà ....
  12. 1 point
    questa mattina giro manghen- val di fassa- passo rolle ......e vedo un po' dappertutto i segni di quello che ha fatto quella mezza giornata di maltempo di quest' autunno chiamata " vaia" sui boschi del bellunese e parte del trentino..... le foto non rendono l' idea , è davvero impressionante vedere tutte quelle piante a terra, soprattutto per un ex falegname come me....
  13. -1 points
    Hai il cambio automatico ... modello sperimentale segreto
  14. -1 points
    Ok allora faccio bene a portarla al conc. Grazie.
  15. -1 points
    Scusa mi dici che sonda devo comprare modello e dove sta Ok la mia sta ancora in garanzia x me è un difetto la BENELLI deve provvedere.
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00
×
×
  • Create New...